Britney Spears, Glory, leakkato l’album: un negozio in Messico ha ricevuto in anticipo (e venduto) copie del disco

Glory di Britney Spears è stato leakkato nei giorni scorsi. Ecco come è successo.

Glory, il nuovo album di Britney Spears, verrà pubblicato venerdì 26 agosto 2016. Il disco sarà disponibile da allora in download digitale e nei negozi in formato fisico. Nell’attesa, la cantante ha rilasciato il primo singolo ufficiale -Make Me- e alcune anteprime dei brani inediti, da Private Show a Clumsy passando per Do You Wanna Come Over? Mentre si avvicinava la data X e i fan attendevano di poter acquistare, per intero, il disco, ecco arrivare la notizia inaspettata e temuta da ogni artista: l’album è stato leakkato. Una settimana prima della distribuzione ufficiale (con relativi dati di vendite) le canzoni di Glory erano già disponibili online da scaricare.

I fan di Britney si sono divisi tra chi ha giurato di aspettare venerdì e ascoltare il disco dopo averlo acquistato e chi ha cercato le tracce, promettendo di acquistare anche il disco. Ma come è avvenuto, in questo caso, il leakaggio del’album? A quanto pare, tutto è stato provocato da alcune copie fisiche dell’album che sono arrivate, in anticipo di una settimana -nella giornata di sabato 20 agosto- in un negozio in Messico. Il proprietario ha messo in vendita l’album e i fan non hanno perso tempo per poterlo comprare e ascoltare. Sono stati condivisi i primi selfie via Twitter e social network come prova che avevano davvero l’album. E poi, in poche ore, qualcuno di loro ha iniziato a condividere i brani, via Internet. Il resto è storia.

Glory è stato leakkato con parecchi giorni d’anticipo e il timore è che possa influenzare negativamente le vendite. Sarà così?

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →