Raige feat. Marco Masini, Il rumore che fa: testo

Il Rumore Che Fa è il nuovo singolo di Raige con Marco Masini: testo.

E’ in rotazione radiofonica da venerdì 19 agosto Il Rumore Che Fa, il secondo singolo estratto dall’album Alex di Raige (in uscita il 9 settembre per Warner Music). Il brano, oltre alle ‘rime emozionali’ del rapper/cantautore, vanta la collaborazione di Marco Masini, ‘voce’ del ritornello:

“Ascoltavo Marco Masini da bambino insieme a mio padre. L’ho incontrato al Roxy Bar, ho duettato con lui e quando, in un secondo momento, mi ha contattato per cantare insieme Bella Stronza in un suo progetto, ho colto l’occasione al balzo per coinvolgerlo in questo brano. Avrei potuto scrivere delle strofe con una maggiore messa a fuoco ma ho preferito uno stile cinematografico. Ogni volto che scrivo qualcosa, spero che chi mi ascolta possa farsi il suo film, unico e inimitabile”.

Il brano, che al momento si trova solo in radio (non si trova né su Spotify né su iTunes), “racconta di uomini forti dai destini deboli che incassano colpi senza sapersi difendere dall’affetto, quello genuino ed incondizionato. Una ballad dal sapore pop destinata a scaldare il gelo nelle ossa dei più cinici”.

Raige feat. Marco Masini, Il rumore che fa, Lyrics

Il rumore delle scarpe di mio padre sul parquet
quando veniva in camera da me
mi sussurrava all’orecchio convinto che non potessi sentire
ma io facevo finta di dormire
uomini forti, destini deboli
incassiamo i colpi
ma dall’affetto non sappiamo difenderci
perché il rumore che fa ciò che non dice
un boato è come un terremoto in un camo minato
io sono qua, il rumore della città è lo stesso
solo si sente parlare cinese più spesso
e ringrazia la mia età di sentirlo questo peso
perché la libertà ha il suo prezzo

Sempre
ti ricorderai sempre
delle parole sottovoce
di tutti i giorni merita buttare
Niente
è la somma di niente
è il rumore che fa
il rumore che fa

Nonostante gli sforzi e tutta la mia presunzione
conservo con cura i ricordi e perdo il rancore
un nulla ci separa dal cielo
come un aquilone
c’è chi ancora sa sognare, senza ragione
quanto rumore fa, il rumore che fai tu
io non so più che tagliare
filo rosso o filo blu
artificieri, artificiali
spoglie del male restano arterie ed effetti collaterali
in questo via vai
non ci togliamo mai
il cielo dalle ossa
come vecchi marinai
e noi?
siamo il rumore che fa il mare
accarezziamo la riva senza mai arrivare

Sempre
ti ricorderai sempre
delle parole sottovoce
di tutti i giorni merita buttare
Niente
è la somma di niente
è il rumore che fa
il rumore che fa

Chi si spegne nel dolore
ancora prima di morire, muore
ti sento ancora
e sento ancora
il rumore che fa
il rumore che fai

Sempre
ti ricorderai sempre
delle parole sottovoce
di tutti i giorni merita buttare
Niente
è la somma di niente
è il rumore che fa
il rumore che fa

Ultime notizie su Raige

Tutto su Raige →