Christina Aguilera, Back to Basics: l’album usciva il 10 agosto 2006 [curiosità]

Back to Basics, il disco di Christina Aguilera veniva pubblicato il 10 agosto 2016. Leggi alcune curiosità su Blogo.it

Dopo il successo internazionale ottenuto con Stripped, l’album successivo di Christina AguileraBack to Basics– mostra la cantante intenta a dare un’immagine completamente diversa di se stessa. Look alla Marilyn, rossetto rosso fuoco e alter ego dal nome “Baby Jane”. Sono passati quattro anni dal rilascio del disco che conteneva Dirrty e Beautiful e la Aguilera, scherzando, disse a Rolling Stone, in merito alla creazione dell’Lp: “Mi sento come se fossi stata incinta per diciotto mesi!”. Oggi, per i dieci anni dal rilascio di Back To Basics, vi riportiamo una serie di curiosità e notizie che forse non sapevate.

01. Christina vuole allontanarsi dal puro sound pop moderno, ricreando e giocando con atmosfere degli anni 20/40 attraverso remix e sapori vintage. I punti di riferimento, come rivelò a Mtv, erano Billie Holiday, Otis Redding, Etta James e Ella Fitzgerald, alcune tra le artiste che maggiormente ama e ascoltava durante la sua infanzia.

02. Il disco ha ottenuto la nomination come Best Pop Vocal Album e il singolo “Ain’t No Other Man” ha trionfato come Best Female Pop Vocal Performance ai Grammy Awards nel2007.

03. Il singolo che ha anticipato la pubblicazione dell’album fu “Ain’t no other man“, ispirato -come la maggior parte delle tracce- al suo matrimonio con Jordan Bratman. E’ arrivata nella top ten dei brani più venduti, presentava ufficialmente il suo già citato alter ego -Baby Jane- e, all’inizio e alla fine del pezzo, era possibile ascoltare alcuni passaggi di un’altra canzone presente nel disco, I’ve Got Trouble.

04. Il secondo singolo estratto su la toccante ballad Hurt, scritta e prodotta -come la famosissima Beautiful- da Linda Perry. Nel video che accompagna il pezzo, Christina è una ragazza che lavora al circo ed è travolta dai sensi di colpa per aver perso il rapporto con il padre. Un telegramma che annuncia la morte dell’uomo porta la cantante a rivivere i loro momenti più toccanti e intensi, da bambina ad adulta di successo.

05. Terzo brano rilasciato fu “Candyman”, una versione modernizzata di “Boobie Woogie Bugle Boy” di Andrews Sisters. Xtina si “moltiplica” diventando bionda, rossa e mora, in mezzo ad un gruppo di marinai ballerini.

06. “Slow Down Baby” è stato co-scritto e co-prodotto da Mark Ronson. Nella traccia sono presenti samples di “Window Raisin’ Granny” di Gladys Knight and The Pips e “So Seductive” del rapper Tony Yayo.

07. Tra i video rilasciati dal progetto, anche la delicata “Save me from myself” dove Christina canta, accompagnata da una chitarra.

08. Back to Basics ha raggiunto il primo posto nella classifica degli album più venduti in quindici paesi, tra cui America, Australia, Canada, Austria e Inghilterra. In Italia ha conquistato la terza posizione.

09. Sono molte le tracce personali presenti nel doppio disco. “Oh Mother” parla della sua infanzia con un padre assente e violento. Il marito Jordan Bratman è fonte di ispirazione per i brani “Makes Me Wanna Pray”, “Ain’t No Other Man”, “On Our Way”, “Without You”, “Mercy on Me”, “Save Me from Myself” e “The Right Man”. Proprio in questo brano, la Aguilera racconta di aver trovato l’uomo giusto per lei e augura alla figlia la stessa cosa e un’infanzia felice, diversamente da quanto successo a lei. (“One day, My little girl will reach out her hand and she’ll know I found the right man”).

10. Inizialmente l’album doveva uscire il 14 agosto (il giorno seguente in base a quanto riportato dal sito Tmz) ma il 3 agosto, Back to Basics fu leakkato.

I Video di Soundsblog