Kutso, Grazie alla guerra: testo e video

Grazie alla guerra è il nuovo singolo dei Kutso: testo e video.

Ai Kutso piace provocare da sempre. E lo fanno anche nel loro nuovo singolo, Grazie alla guerra, uscito da pochi giorni. Il brano, si legge nella scheda di presentazione, “non è una semplice e ovvia denuncia sociale, ma una nuda fotografia, con cui i kuTso prendono una posizione chiara nel dualismo Occidente – Oriente. E lo fanno con il loro inconfondibile stile ironico che, probabilmente, farà storcere il naso a qualcuno… ma quale arma migliore, se non il sarcasmo, per abbattere i luoghi comuni sulla guerra, sul terrorismo e sull’Islam?!”.

Interessante.

Kutso, Grazie alla guerra, Lyrics

Tutta colpa di Maometto
e quel libretto
contro l’Occidente
innocente.
Vogliamo la pace
e non ci piace
chi usa le armi
a parte noi

Francesi e americani
con gli aeroplani
lanciano i razzi
sopra i palazzi.
I russi con i turchi
e pure i puffi
sono tutti là
a bombardà,
a bombardà

Ma grazie alla guerra
la pace sulla terra
presto tornerà.
Con tutto il nostro amore
bombarderemo il male
senza pietà

E l’esercito attacca
Mosul e Raqqa
ammazza l’islamista
terrorista
in mezzo ai bambini,
i contadini
e se qualcuno crepa,
può capità

È capitato spesso
ma l’hanno ammesso.
Hanno chiesto scusa
a chi li accusa.
“Hai preso l’ospedale,
hai visto male”,
“Va bene, ho sbagliato,
può capità, può capità”

Ma grazie alla guerra
la pace sulla terra
presto tornerà.
Con tutto il nostro amore
distruggeremo il male
senza pietà

Scontri armati,
attentati,
missili e conflitti
fanno stragi, genocidi e grandi profitti

Così facciam la guerra
la pace sulla terra
presto tornerà.
Noi siamo brava gente
chissà perché c’è sempre
chi ce l’ha con noi
e con i nostri eroi