Vinicio Capossela: La bestia nel grano è il nuovo singolo (Testo e Video)

Il nuovo singolo estratto dall’album Canzoni della cupa.

La bestia nel grano è il nuovo singolo di Vinicio Capossela, secondo estratto dall’album Canzoni della cupa, decimo album di canzoni inediti pubblicato dal cantautore irpino, pubblicato lo scorso 5 maggio.

Vinicio Capossela ha realizzato anche un video per La bestia nel grano, secondo singolo pubblicato dopo Il Pumminale, diretto dal regista Paolo Boriani che ha parlato del videoclip con le seguenti dichiarazioni:

Vinicio non voleva cantare La bestia nel grano in un video, Vinicio voleva diventare la bestia nel grano. La sua idea era di filmare immerso nel grano “nell’ora della controra” con una maschera che rappresentasse la bestia. Nel video, c’è una lotta tra terra e cielo. C’è una lotta tra macchina fissa e macchina in movimento. C’è una lotta tra colore e bianco e nero. Volevo che Vinicio si “scontrasse” con il grano e con il cielo, con il giallo e il blu alla Van Gogh. Ho cercato poi di introdurre la dimensione del live di Vinicio attraverso dei dettagli in bianco e nero, dei dettagli minimali e subliminali presi sul palco durante la preparazione del tour. E dettaglio dopo dettaglio, Vinicio, la bestia nel grano, appare sul palco. Non c’è più distinzione tra campo di grano e palco di grano. Non c’è più distinzione tra la lotta nel campo di grano e la lotta del live di Vinicio.

Di seguito, trovate anche il testo della canzone.

Vinicio Capossela – La bestia nel grano | Testo

Piglia la bestia nel grano
Caccia la bestia dal grano
Piglia la bestia nel grano
Caccia la bestia dal grano.

Lega la bestia alla fascina
che paghi pena per la rovina
stringila forte, stringila bene
legala all’ultimo covone
paghi il pegno per la stagione.

E’ volpe? E’ gufo? E’ quaglia?
Ondeggia nel grano
ondeggia nel grano.

Ondeggia nel manto d’oro
nascosta al bacio del sole
corre dentro il granone
tglia la testa alla bestia nel grano.

Che ritorni ancora il raccolto
che rifiorisca ora che è morto.

E’ l’ora della controra
l’ora della controra
il sole si è fatto nero
il sonno si prende tutto
è l’ora della controra
che svuota la volontà
che riempie di accidia e di voluttà
che apre la porta al mondo di là
nell’ora della controra
urla forte mietitore
urla forte che scacci la morte.

Piglia la bestia nel grano
caccia la bestia dal grano
caccia la bestia dal grano.

Lo prenda chi resta indietro
prenda il covone della colpa
il mietitore del misfatto
prenda la colpa del campo distrutto.

Che ritorni la vita nel grano
che ritorni da dove si è tolta
uhss piglia la bestia nel grano
caccia caccia la bestia dal grano.

E’ volpe? E’ gallo? E’ lepre? E’ lupo?
Ondeggia nel grano
ondeggia nel grano.

E’ l’ora della controra
l’ora della controra
del demone meridiano
quando la vita fugge di mano
è l’ora del mezzogiorno
che vivi e morti mescola intorno
l’anima scomparisce
come dai piedi è scomparsa l’ombra
se ne è andata da sopra la terra
nell’ora della controra
urla forte mietitore
che sei dei vivi e non sei dei morti.

I Video di Soundsblog