Mumford & Sons boicottano il Bråvalla Festival dopo i casi di violenza e stupri

I Mumford & Sons non si esibiranno mai più al Bråvalla Festival dopo i drammatici episodi di violenza e aggressioni riportati dai media.

Comprensibile presa di posizione da parte dei Mumford & Sons dopo i drammatici casi riportati dai medi negli scorsi giorni, avvenuti durante il Bråvalla Festival: cinque donne sono state violentate e dodici aggredite sessualmente, la scorsa settimana.

“Siamo sbigottiti nel sentire quello che è successo al Festival Bråvalla nel corso dell’ultimo fine settimana. I festival sono una celebrazione della musica e della gente, un luogo in cui lasciarsi andare e in cui sentirsi al sicuro nel poterlo farlo. Siamo sconvolti da queste notizie. Non suoneremo più a questo festival fino a quando non avremo avuto rassicurazioni da parte delle forze di polizia e degli organizzatori che stanno facendo qualcosa per combattere quello che sembra essere un tasso disgustosamente elevato di violenza sessuale segnalata”

Indignazione condivisa da parte di Zara Larsson che è stata informata che, proprio uno di questi episodi di violenza, è avvenuto durante la sua performance live:

“Vaffancul0 a chi, spudoratamente, ha violentato una ragazza tra il pubblico. Si merita di bruciare all’inferno. Andate a fare in cul0 per rendere le ragazze insicure quando vanno a una festa. Odio i ragazzi. Li odio odio odio. Come faccio a prendere sul serio le vostre parole quando dite ‘Non sono così tutti gli uomini’, ‘Io sono un bravo ragazzo, non stupro nessuno’? Dove sono, quando vengono stuprate ragazze tutti i ‘bravi ragazzi’ Siete troppo impegnati a dire alle donne quanto siano belle? E’ osceno sentirsi insicuri durante una festa dove si vuole andare solo per divertirsi e passare momenti sereni. Ma non si può, per colpa degli uomini. UGH “.”

Via | CompleteMusicUpdate

I Video di Soundsblog