Gerardina Trovato a Blogo: “La mia voce e la mia musica sono cambiate… grazie a Vasco Rossi”

Gerardina Trovato è tornata a far musica dopo otto anni di assenza: Energia Diretta è il nuovo singolo. Intervista di Blogo.

Gerardina Trovato è tornata dopo otto lunghi anni di assenza dalle scene. “Mi sono presa un bel po’ di tempo per me stessa, salute a parte. Posso dire di essere molto cresciuta”, ci racconta. E’ tornata a fare musica: Energia Diretta è il nuovo singolo, presto uscirà il nuovo album. E’ tornata anche a fare live: un paio di sere fa a Biella e a breve saranno comunicati altri appuntamenti per incontrare la cantautrice catanese, celebre per i successi Ma non ho più la mia città (Sanremo 1993), Gechi e vampiri (Sanremo 2000), Vivere e Piccoli già grandi.

Gerardina, come sta?

“Molto meglio di qualche mese fa, diciamo che sono ancora in trincea, ma… come dice quel motto? Avanti tutta”.

Perché non si è vista per tutto questo tempo?

“Perché il tempo che ho preso per me stessa per forza di cose doveva essere sottratto a qualcuno o a qualcosa. E così è stato, per questo non mi avete più visto”.

Energia diretta è il nuovo singolo. Com’è nato?

“Questa è una domanda alla quale non riesco a rispondere precisamente. Le canzoni nascono così, spontaneamente, come dice Vasco Rossi, e a volte nascono con le parole già scritte. D’altro canto, l’energia di cui parlo nel mio nuovo singolo era a sua volta dentro di me, così è stato tutto molto naturale, molto vero”.

Perché è stato scelto proprio questo brano per il ritorno sulle scene?

“Energia diretta è un brano che ha ritmo, energia (a costo di ripetermi), ma anche leggerezza. Mi piace molto, mi è piaciuto molto registrarlo e mi piace moltissimo cantarlo”.

Ha detto che la sua musica è cambiata “grazie a Vasco”. Cosa voleva dire?

“Intendevo dire che da Vasco ho imparato cosa voglia dire la parola ‘semplicità’. Ho imparato che cosa significhi esprimersi con un linguaggio semplice e diretto, ma assolutamente non banale. Un linguaggio che ti fa arrivare in maniera – ebbene sì – diretta al cuore e all’anima delle persone”.

Finalmente parla d’amore anche nelle canzoni. Lo fa perché è innamorata?

“Lo faccio perché avrei sempre voluto farlo, ma non ne ero capace. Se sono innamorata, e lo sono, non c’entra. Semplicemente, adesso sono in grado di scrivere l’amore e d’amore. Ed è una bellissima sensazione”.

Anche la sua voce sembra cambiata rispetto al passato. Solo una mia sensazione?

“Assolutamente, ha ragione. In questi anni ho studiato molto, ho tolto quel vibrato che m’infastidiva moltissimo, ho cercato pulizia e perfezione, addolcendo la mia voce come mi sono addolcita io. Diciamo che sono maturata ed è maturata pure la mia voce”.

Tantissima gente, nonostante la lunga assenza, non l’ha mai dimenticata. Il brano ha debuttato al primo posto nella classifica cantautori di iTunes ed è una bella dimostrazione d’affetto. Chi c’è sempre stato e non se n’è mai andato dalla sua vita (lavorativa e non)?

“Sono rimaste pochissime persone, io e loro lo sappiamo. Ma non mi chieda di più, non mi piace stilare la lista dei buoni e dei cattivi”.

E invece chi le ha voltato le spalle?

“Molti colleghi. Ma anche in questo caso, preferisco non fare nomi”.

Sta lavorando a un nuovo disco. Al suo fianco non c’è più Caterina Caselli ma l’etichetta discografica ApM Progetto Musica. Com’è lavorare con loro?

“Caterina non è al mio fianco discograficamente, ma lo è sempre a livello personale. Per quanto riguarda il lavoro con ApM, è molto stimolante: sono dei bravissimi ragazzi, come posso dire… ‘di una volta’, che lavorano con passione e con amore, e di questi tempi Dio solo sa se ce n’è bisogno. Un gruppo di amici imbarcati in una nuova avventura, che mi hanno contagiato con il loro entusiasmo”.

E come sarà l’album? Quando uscirà?

“Si può solo dire che sarà un album tutto nuovo. Ma scoprirete presto che cosa voglia significare”.

È complicato fare un disco nell’epoca dei talent e della musica ‘liquida’?

“Per chi lo sa fare, no. E io penso proprio di saperlo fare e di avere scelto per il mio team artistico persone in grado di seguirmi su questa strada”.

Come giudica la musica di oggi?

“Mi sembra molto appiattita su stereotipi che non condivido. E non mi faccia dire altro”.

A proposito di talent. Che idea si è fatta di questi programmi?

“Che i talent sono il nuovo modo di creare successo velocemente. Peccato che spesso il successo se ne vada tanto velocemente com’è arrivato”.

Chi apprezza fra i cantanti delle nuove generazioni?

“Non conosco molti cantanti giovani, ma di sicuro uno lo conosco e mi piace molto: è Marco Mengoni”.

Che ricordo ha del suo passato musicale? Sono ricordi positivi o negativi?

“Sono ricordi assolutamente positivi, ci mancherebbe. Ma adesso è arrivato il momento di guardare avanti, con altrettanta positività”.

È anche tornata a cantare live: com’è andata? Ci saranno altre date o un vero tour?

“Se sta parlando di Biella, è andata bene: mi sono emozionata, il pubblico si è emozionato, è stato un live breve, ma intenso. Nei prossimi mesi voglio promuovere il singolo e incontrare molte persone: ecco, diciamo che più che un tour vero e proprio, sarà una lunga serie d’incontri”.

Sui social ha scritto: “C’è un lato di me che pochissimi conoscono, perché me lo hanno sempre fatto nascondere… Ma ora che sono libera, posso fare tutto quello che prima dovevo tenere nascosto”. A cosa si riferisce?

“Al lato spirituale, al percorso che ognuno di noi compie, ma – a volte – fatica ad ammettere e accettare”.

E Sanremo? Le piacerebbe tornarci?

“Ho provato una volta quando c’era Mazzi come direttore artistico, dopo di quella basta. Ma sicuramente ci proverò per il 2017, Carlo Conti mi piace un sacco. Spero a mia volta di piacere a lui”.

Chi è Gerardina Trovato oggi?

“Gerardina Trovato è Gerardina Trovato. Sempre e comunque”.

I Video di Blogo

Sanremo 2020, intervista a Raphael Gualazzi

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →