Vince Neil: "Canto ancora le canzoni dei Motley, solo per i fans"

Il cantante degli ex-Motley Crue attinge a pieni mani dal vecchio repertorio della band, piuttosto che dalle sue canzoni soliste: ecco il perchè

motley_crue_assago_concerto_2015.jpg

Quando, il 31 Dicebre 2015, i motley Crue diedero addio alle scene musicali, il futuro di Mick Mars e Tommy Lee era avvolto nel mistero (e lo è tutt'ora: che stanno combinando?), mentre Vince Neil e Nikki Sixx avevano addirittura già annunciato nuovi concerti con le rispettive band soliste/side project.
Nikki Sixx aveva però chiarito fin da subito che i Sixx:A.M. non avrebbero suonato "cover" dei Motley Crue: "Non suoneremo mai musica dei Motley, perchè voglio dare un taglio netto con il mio passato, in segno di rispetto per i ragazzi con cui suono insieme ora."

Vince Neil, invece, ha preso la direzione opposta e più della metà delle canzoni dei suoi concerti solisti proviene dal repertorio dei Motley, nonostante abbia all'attivo tre album solisti. Il cantante ha spiegato così questa sua decisione, parlando con il GreeleyTribune.com:

"Potrei suonare un sacco del mio materiale solista, e qualcuno nel pubblico urlerebbe "Suona Dr. Feelgood, str*nzo!". Non voglio quel tipo di reazioni, perchè so che i miei fan vogliono ascoltare anche le canzoni dei Motley Crue, e insomma, io ero il cantante di quella band e voglio accontentare i vecchi fan. I Motley mi hanno regalato una bella vita per 30 anni, e voglio rispettare i fan.
La mia band solista è piena d'energia ed è felice di suonare i pezzi vecchi... siamo tutti amici, e non ci sono quegli alti e bassi e pugnalate alle spalle che c'erano con i Motley."

  • shares
  • Mail