Stash dei The Kolors e Francesco Mandelli: pace fatta a Rtl 102.5

A Rtl 102.5 Francesco Mandelli e Stash dei The Kolors hanno chiarito. In diretta.

stash-mandelli.png

Il giallo di questi due giorni si sta attenuando: Stash e Francesco Mandelli hanno fatto piacere, in diretta, a Rtl 102.5 dopo la brutta serata di domenica scorsa agli Mtv Awards 2016. Ecco le parole dei due protagonisti di questa vicenda:

“Sono qui soprattutto per far capire alle persone che mi seguono, ma anche a quelle che non mi seguono, che quello che hanno visto è un atteggiamento non proprio consono rispetto a quello che sono realmente. Quindi devo in primis scusarmi con i fan per non aver motivato quel gesto lì, e con le persone a casa perché ho agito di impulso. Sicuramente quel gesto lì è stato duro, un gesto di reazione a un qualcosa che io ho subito e pensato fosse una specie di boicottaggio nei miei confronti per far sì che la mia performance non andasse bene. “

Mandelli ha specificato che non era boicottaggio ma puri e casuali problemi tecnici.

“Sì, infatti, ma io devo motivare la cosa ai miei fan e far capire loro che quello che hanno visto non è lo Stash che loro conoscono, e soprattutto alle persone che non mi conoscono e che hanno visto un’immagine che non rispecchia proprio il mio modo di essere. Dopo ciò voglio abbracciare pubblicamente Francesco, tra l’altro sono un suo fan e noi ancora oggi guardiamo sempre I Soliti Idioti. Quando la rabbia prende il sopravvento … sarà capitato a tutti nella vita, penso, e quando succede ti fa vedere annebbiato e non riesci più ad essere lucido. Ho reagito contro uno strumento, e in quel momento non mi sono reso conto che dietro quello strumento ci fossero tanti occhi e che poteva essere interpretato come diretto verso quegli occhi lì. Il problema è che ho scelto il modo peggiore di esternare quella rabbia, e me ne scuso.”

Francesco Mandelli, a sua volta, ha aggiunto:

Posso dire che tutto il pieno poi è venuto fuori da quel filmato di Facebook che mostrava tra l’altro gli ultimi 13 secondi di tutto quello che era successo nel backstage e che doveva rimanere nel backstage. Quella era una cosa fuori onda, siamo dei professionisti e sappiamo che in onda si fa una cosa e poi fuori onda succede tutto quanto, ma non volevamo che questa cosa venisse fuori, per i fan dei The Kolors, per quelli di MTV, per i fan di tutti gli altri gruppi che erano lì. Dimenticatevi quel filmato, perché non vuol dire niente: è come arrivare in una conversazione alla fine, non puoi capire quello che è successo. Noi lo sappiamo, rimane fra di noi, dimenticatevi quelle cose che sono state dette in quel filmato. Sui trofei è uscita questa roba che io ho dato il premio della Best Performance a una ragazza. Io, ti giuro, non sapevo cosa fare, a quel punto avevo questo premio in mano e ho pensato che la cosa migliore da fare, anche per proteggere voi, fosse darlo a uno dei fan. C’era questa ragazza con una fascetta con scritto Stash e io glie l’ho dato. Poi è stato scritto che io l’ho ritirato, questo non è assolutamente vero perché io ero sul palco a salutare. Il premio purtroppo l’hanno ritirato perché quella sera era uno, quindi doveva tornare indietro perché poi vengono consegnati dopo agli artisti e le case discografiche, io però te lo voglio dare. Nei prossimi giorni sei a Los Angeles? Allora vengo lì e ti porto questi due premi che avete vinto e basta, il messaggio che deve passare è pace, zero odio, perché questa roba qua non serve a nessuno. Ricordiamoci che noi ci svegliamo la mattina e non dobbiamo andare a lavorare, che è una figata.“

Infine, un appello ringraziamento ai fan che li hanno supportati anche in queste ultime ore:

Vogliamo anche ringraziare i fan che forse hanno capito che il mio era un gesto di ribellione a qualcosa e ci hanno votato anche come Best Performance. Perdonatemi ancora per quell’immagine lì, sapete che non sono così. È una fortuna perché il nostro lavoro è per l’80% passione, e 20% duro lavoro, anche se molte volte quella parte non viene fuori.”

  • shares
  • Mail