Mauro Repetto finalmente lavora nel cinema: due film con il produttore Robert Watts

L'altra metà degli 883 lavorerà sia per le sceneggiature che per le colonne sonore.

mauro-repetto-2016.jpg

La leggenda metropolitana, a dire il vero confermata più volte dai diretti interessati, vuole che Mauro Repetto, l'altra metà degli 883 fondati negli anni '90 insieme a Max Pezzali, lasciò il gruppo per tentare una difficilissima carriera cinematografica negli Stati Uniti.

Una volta giunto oltreoceano, Repetto fu raggirato da un avvocato che riuscì ad estorcergli una bella cifra in denaro in cambio dei contatti giusti (la vicenda è raccontata nella canzone Brandi's Smile di Mauro Repetto, contenuta nell'album Zucchero Filato Nero) e dovette fare mestamente ritorno in Italia, dopo il fallimento.

Dopo il suo trasferimento in Francia, Repetto tentò nuovamente l'avventura nel cinema, mettendosi alla prova con un cortometraggio, dal titolo Point Mort, che non ha sortito il successo sperato.

Dopo essersi fatto strada nel teatro indipendente francese e dopo essere tornato a collaborare con Max Pezzali per le canzoni Welcome Mr. President e Il presidente di tutto il mondo, contenute nell'album Max 20, e per il video di Sempre noi, Mauro Repetto ha finalmente realizzato il sogno di lavorare ad alto livello nel cinema.

Stando a quanto riporta Variety, e confermato direttamente da Max Pezzali tramite la propria pagina ufficiale Facebook, il produttore cinematografico britannico Robert Watts, produttore delle trilogie di Star Wars e di Indiana Jones, ha scelto Mauro Repetto e la scrittrice francese Typhanie Soulat per lavorare a due nuovi film, la commedia romantica Miranda e il thriller psicologico 5, 6, 7, 8.

Per quanto riguarda Miranda, la trama è la seguente: un bambino non ancora nato è impegnato in una battaglia contro le streghe per far sì che i suoi genitori si incontrino, si innamorino e lo facciano nascere. Miranda sarà un mix di animazione tradizionale, animazione al computer e live action.

5, 6, 7, 8, invece, parlerà di un dirigente di marketing che conduce una doppia vita e che sequestra giovani donne con l'intento di costruire una tastiera umana.

Mauro Repetto sta scrivendo le sceneggiature insieme alla Soulat ma è impegnato anche nella realizzazione delle colonne sonore.

  • shares
  • Mail