Ricchi e Poveri, Franco Gatti: "Lascio perché l'età incalza. L'ultima a mollare sarà Angela"

Franco Gatti racconta i motivi dell'abbandono.

ricchi-e-poveri-franco-gatti.jpg

E' di ieri la notizia che ha riguardato da vicino i Ricchi e Poveri (e soprattutto i loro fan), uno dei gruppi storici della musica leggera italiana. Infatti Franco Gatti, uno dei componenti della formazione sin dall'inizio, ha deciso di lasciare il gruppo.

Per molto pubblico agée questa notizia sarà stata una secchiata fredda, un po' come fu a suo tempo con i teenager costretti a metabolizzare l'abbandono delle Spice Girls da parte di Geri Halliwell o l'uscita dai Take That da parte di Robbie Williams. La band, dunque, resta formata da Angela

Intervistato da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari nel corso del programma di Radio2 Un giorno da pecora, Franco ha ribadito le motivazioni che l'hanno spinto a prendere questa decisione:

Ho lasciato perché l'età incalza, qualche acciacco che c'è, non ho più voglia di viaggiare per il mondo. Ho 74 anni, ho voglia di casa, di stare a casa con mia moglie e i miei animali.

Nessuna frizione con i compagni, anzi Gatti augura loro il meglio e pensa che l'ultima a lasciare il gruppo sarà Angela, la più grintosa di tutti:

Gli voglio bene, spero che abbiano altri 50 anni di successo anche senza di me. Chi sarà l'ultimo dei Ricchi e Poveri a mollare? Forse Angela, lei è una tosta..

L'ultima canzone cantata con i colleghi - afferma Gatti - è stata Mamma Maria: "Mentre la cantavo sapevo sarebbe stata l'ultima" mentre la più brutta Nascerà Gesù: "Non so se la più brutta, ma di sicuro è stata la più strana. Era un pezzo veramente inconsueto per il nostro tipo di repertorio".

Infine, Gatti ha avuto un pensiero per il suo pubblico, forse dispiaciuto della sua scelta:

Mi dispiace, forse qualcuno aveva ancora voglia di vedere la mia brutta faccia. Vi voglio bene, ma è andata così..

  • shares
  • Mail