Edoardo Bennato, Pronti a salpare: testo e video

Pronti a salpare di Edoardo Bennato: testo e video.


E’ Pronti a salpare di Edoardo Bennato il brano vincitore della XIV edizione del Premio Amnesty International Italia, indetto da Amnesty International Italia e dall’associazione culturale Voci per la Libertà per premiare il migliore brano sui diritti umani pubblicato nel corso dell’anno precedente.

“Avevo in mente questa frase, Pronti a salpare, molto prima di sapere che ne avrei scritto una canzone che avrebbe dato addirittura titolo a tutto un nuovo album – ha dichiaratoBennato – Pensavo: ‘Pronti a salpare’ non è dedicato a chi scappa dall’inferno della miseria, delle guerre, delle carestie. Loro sono ovviamente sempre ‘pronti a salpare’. Ma è dedicato al cosiddetto ‘mondo occidentale’, il mondo del benessere, della pace, dell’abbondanza, che deve e sottolineo deve, essere pronto a salpare, a cambiare modo di pensare. Non è buonismo spicciolo. Non abbiamo altra scelta e non serve chiudere le frontiere o alzare muri. L’umanità da sempre è in cammino: un concetto che non si può fermare. Dunque siamo noi, volenti o nolenti, a dover essere ‘pronti a salpare'”.

Anche Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, ha voluto commentare la vittoria:

“Non è sorprendente che la canzone vincitrice del Premio Amnesty, Pronti a salpare, sia quest’anno una canzone che parla di chi – anche in questo momento – sta attraversando il mare in cerca di rifugio e sicurezza; di chi sta fuggendo dagli orrori di una guerra che ha distrutto la vita di migliaia di persone: non solo di coloro che l’hanno persa definitivamente, ma anche di coloro che sono costretti a ricominciare tutto, in una terra straniera che spesso non li vuole e fa di tutto per ricacciarli indietro. Edoardo Bennato, con le sue parole e la sua musica, ci aiuta a fare conoscere questa tragedia e i suoi protagonisti: uomini, donne e bambini che meritano la nostra solidarietà di essere umani. Ma formula anche un auspicio: che ‘Pronti a salpare’, pronti a cambiare il proprio modo di vedere le persone che arrivano sulle nostre coste, siano i nostri concittadini, gli abitanti della ricca (e non più tanto generosa) Europa. Noi, quell’auspicio, non possiamo che condividerlo”.

Edoardo Bennato, Pronti a salpare, Lyrics

Via da quei luoghi comuni verso luoghi eccezionali
pronti a salpare
non c’è niente di scontato tutto è ancora da scontare
pronti a salpare
contro il rischio di condanne condannati a rischiare
pronti a salpare

Senza falsi documenti come autentici emigranti
pronti a salpare… pronti a salpare
niente rotte regolari solo porti alternativi
pronti a salpare

Niente orari per gli arrivi niente luci niente fari
pronti a salpare
non appena si alza il vento prima che si alzi il mare
pronti a salpare
verso terre sempre verdi prima che sia troppo tardi
pronti a salpare
pronti a salpare

Raffaele predicava in tempi non sospetti
che il rock è un sentimento che appartiene a tutti
e appartiene certamente a chi sa navigare in alto mare

Mare bianco dei crociati mare nero dei pirati
pronti a salpare
senza tanti complimenti pagamento in contanti
pronti a salpare
senza farsi troppi conti sulla barca sono in tanti
pronti a salpare
sulla via della speranza non ci si può disperare
pronti a salpare

Raffaele lancia ancora le sue onde radio
e inonda di rock il Mediterraneo
e se ne va con chi è destinato a navigare in alto mare

E se i tempi son cambiati resta il mondo da cambiare
pronti a salpare
e anche noi privilegiati del sistema occidentale
pronti a salpare
pronti a salpare

srapi.setPkey(‘252b199f1f3067f890b493eb52294b48’); srapi.setSongId(751869); srapi.run();

I Video di Soundsblog