Papa Wemba è morto dopo un malore sul palco: era definito ‘il re della rumba rock’ [video]

Papa Wema si stava esibendo sul palco. Proprio in quel momento, davanti al pubblico, si è sentito male. Poco dopo è morto.

[blogo-video id=”440539″ title=”Papa Wemba s’écroule sur le Podium de la FEMUA 2016″ content=”” provider=”youtube” image_url=”http://media.soundsblog.it/e/e73/hqdefault-jpg.png” thumb_maxres=”0″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=1B4t6CZe6DE” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDQwNTM5JyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC8xQjR0NkNaZTZERT9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzQ0MDUzOXtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDQwNTM5IC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDQwNTM5IGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

Papa Wemba veniva definito King of Rhumba Rock, il re della rumba rock. All’anagrafe era Jules Shungu Wembadio Pene Kikumba ed è diventato, col tempo, uno dei più popolari e amati musicisti africani. La sua fama, però, in breve tempo, è diventata nota a livello internazionale. Si stava esibendo sabato, ad Abidjan, in occasione dell’Urban Music Festival. Si è dapprima accasciato sul palco per colpa di un malore e, sebbene subito soccorso, non è riuscito a riprendersi ed è morto poco dopo.

Una delle sue caratteristiche più importanti, a livello di sound, è stata la sua capacità di fondere le radici della sua musica con quelle del pop occidentale, rock e rap.

Nel corso della sua lunga carriera ha collaborato anche con nomi celebri del calibro di Peter Gabriel.

In apertura post il momento della performance in cui Papa Wemba si è sentito male. Abbiamo inserito il video proprio perché non indugia sul musicista ma potrebbe comunque presentare immagini che possono dare fastidio. Scegliete voi se aprire il video o evitare.