Ermal Meta, Volevo dirti: testo e audio

Volevo dirti è il secondo estratto da Umano, l’album di Ermal Meta: testo e audio.

Sarà Volevo dirti il prossimo singolo di Ermal Meta, promettente cantautore – ma anche autore – visto fra nella categoria Giovani dell’ultima edizione del Festival di Sanremo. Il brano, estratto dall’album Umano, sarà in rotazione radiofonica da maggio.

Volevo dirti – racconta Meta – è un invito, un incoraggiamento a vivere la vita con leggerezza. In un mondo che va al contrario rispetto a come dovrebbe andare, bisogna avere la voglia di provare a vivere, prendendo le cose come vengono, perché lo stesso destino non ricapita e nonostante tutto abbiamo la possibilità di scegliere la nostra vita”.

L’aspettiamo in radio, intanto ce lo ascoltiamo (Meta non delude mai).

Ermal Meta, Volevo dirti, Lyrics

Ci sono pochi padroni
di schiavi milioni
i cervelli migranti non li conti più

Le guerre dei pochi
le combattono in molti
ma noi siamo quelli che ‘il cielo è sempre più blu’

Politici onesti
e ladri obiettori
è tutto al contrario
ma almeno ci sei qui tu
almeno ci sei tu.

Volevo dirti
viviamo insieme
senza più pensare al domani
come ci viene
non è mai semplice
ma vedremo insieme com’è

Volevo dirti
le benedizioni
le le informazioni
da un attico in centro le senti un po’ di più

Perché gli eroi sono belli
e i brutti sono cattivi?
se non chiudi gli occhi sei bella molto di più

Ci siamo guardati
in mezzo fra tanti
lo stesso destino non ci ricapita più

Volevo dirti
viviamo insieme
senza più pensare al domani
come ci viene
non è mai semplice
ma vedremo insieme com’è

Volevo dirti
partiamo insieme
Londra, Tokyo oppure Bombay
mi suona bene
terra oppure Marte non importa
andiamo dove vuoi tu

E nonostante le correnti
e tutti questi cambiamenti
c’è ancora luce dentro gli occhi
c’è ancora aria nei polmoni
c’è zero voglia di arrendersi
e un buio pesto nei diamanti

Volevo dirti
viviamo insieme
non importa dove perché
ci viene bene
terra oppure Marte
non importa andiamo dove vuoi tu
dove vuoi tu