I Simple Minds ritornano alle origini

In questi giorni le agenzie di stampa hanno lanciato la notizia del ritorno dei Simple Minds. In realtà la band non aveva mai mollato, e di dischi ne ha continuato a produrre, nonostante un’attenzione sempre minore del pubblico. La vera news è che per il trentennale del gruppo i “ragazzi” hanno intenzione di tornare in

di dodo

In questi giorni le agenzie di stampa hanno lanciato la notizia del ritorno dei Simple Minds. In realtà la band non aveva mai mollato, e di dischi ne ha continuato a produrre, nonostante un’attenzione sempre minore del pubblico. La vera news è che per il trentennale del gruppo i “ragazzi” hanno intenzione di tornare in studio nella line-up degli esordi.

Mentre la band scozzese ha in programma una serie di concerti in autunno, nel Regno Unito, Jim Kerr ha annunciato che entrerà in studio di registrazione con Charlie Burchill, Brian McGee, Mick McNeil e Derek Forbes per scrivere delle nuove canzoni, che sperano di poter già far uscire entro la fine dell’anno.

Strana storia quella dei Simple Minds: negli anni ’80 ebbero un successo planetario, al pari degli U2. All’epoca tutti credevano che le due band avrebbero avuto una strada simile e, in qualche modo, antagonista. Poi tutto cambiò e i destini dei due gruppi presero forme molto diverse.

Lo spartiacque fu il 1991 e i rispettivi dischi prodotti quell’anno. Prima uscì “Real Life” dei Simple Minds, con un’accoglienza tiepida contro le grandi aspettative. Verso la fine dell’anno gli U2 lanciarono “Actung Baby“, uno dei loro dischi migliori. Da lì tutto cambiò. Il gruppo di Bono volò sempre più in alto mentre gli scozzesi cominciarono un declino inarrestabile.

Non sappiamo se questo ritorno alle origini potrà dare una svolta al destino. Sarà difficile ricreare la magia dei loro album migliori, su tutti il bellissimo New Gold Dream (81,82,83,84) che, guarda caso, viene oggi proposto per intero nei loro concerti.

In attesa di altre novità, rivediamoli allora in questo video clamorosamente anni ’80 di un loro classico, proprio da New Gold Dream.

Video | Simple Minds “Promise you a miracle”