Dolcenera, 100 Mila Watt: testo e audio

100 mila watt è il nuovo singolo di Dolcenera: testo e audio.

Dolcenera è una forza della natura. Giudice della nuova edizione di The Voice, la cantautrice salentina ma fiorentina d'azione sta facendo conoscere un lato inedito del proprio carattere. E ora è pronta a tornare in radio con un nuovo singolo, 100 mila watt (in airplay dall'8 aprile), che arriva dopo l'esperienza sanremese. Il brano è estratto dalla riedizione dell’album Le stelle non tremano Supernovae.

"E' la trasposizione di un rapporto d'amore in una vibrazione musicale. Delle volte il silenzio dell’assenza di qualcuno va a 100 mila watt, è più forte di più di un urlo", ha raccontato.

La cantante ripartirà il 10 aprile da Torino per l'instore tour (Parco Commerciale Dora, ore 17:00), poi proseguirà il 16 aprile a Savignano sul Rubicone (Romagna Shopping Valley, ore 17:30), il 17 a Perugia (Quasar Village, ore 17:00) e il 23 a Reggio Calabria (Centro Commerciale Porto Degli Ulivi, ore 16:00).

dolcenera.jpg

Dolcenera, 100mila watt, Lyrics


Un giorno qualunque
sarai solo un ricordo spazzato da questa corrente
scommessa mancata che non vale niente
da un posto qualunque
quando provi a pensare al futuro
ma ti torna in mente la nostra bellezza
un ricordo è per sempre
quanto è amara adesso la felicità
in questa stanza il silenzio è solo
100 mila watt
chi sono io
chi sei tu
quel sogno infranto
da noi stupidi bambini illusi
non sono io
non sei più tu
quel sogno immenso che poteva fare invidia al mondo

un motivo in preciso
non potrà mai colpire un morto e un cuore
volante come posso lasciarti andare per sempre
sei il modo qualunque
nessuna paura si affronta con troppe domande
si chiudono gli occhi e si fanno le scelte
siamo sempre fermi ma in velocità
in questa stanza
in questa stanza il silenzio è solo
100 mila watt
chi sono io
chi sei tu
quel sogno infranto
da noi stupidi bambini illusi
non sono io
non sei più tu
quel sogno immenso che poteva fare invidia al mondo

ogni foto è un ricordo
sarai solo un miliardo di pixel per me
una tempesta di stelle che passa ma non potrà mai finire

e il rumore fa il silenzio
quando ho 100 mila watt
chi sono io
chi sei tu
quel sogno infranto
da noi stupidi bambini illusi
non sono io
non sei più tu
quel sogno immenso che poteva fare invidia al mondo

  • shares
  • Mail