Rolling Stones in concerto a Cuba: “I tempi stanno cambiando!” #StonesCuba

Concerto storico per i Rolling Stones all’Avana: file e file di spettatori per vedere dal vivo la performance della band.

[blogo-video id=”436620″ title=”The Rolling Stones – (I Can’t Get No) Satisfaction (Official Lyric Video)” content=”” provider=”youtube” image_url=”http://media.soundsblog.it/2/2eb/maxresdefault-jpg.png” thumb_maxres=”1″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=nrIPxlFzDi0″ embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDM2NjIwJyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjI4MSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9ucklQeGxGekRpMD9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzQzNjYyMHtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDM2NjIwIC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNDM2NjIwIGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

Aggiornamento 26 marzo 2016: I Rolling Stones hanno iniziato il concerto con “Jumpin’ Jack Flash”, brano inciso nel 1968, quando i fan cubani condividevano in segreto dischi pirata della band e rischiavano di essere accusati e condannati per “deviazione ideologica”. E la folla presente è esplosa in un boato dopo le parole di Mick Jagger:

“Sappiamo che anni fa era difficile ascoltare la nostra musica a Cuba, ma ora la stiamo suonando, qui. I tempi stanno cambiando!”

E’ stato uno show di 18 canzoni in scaletta, durato oltre due ore. Uno degli ultimi pezzi interpretati è stato “Satisfaction”.

C’è molta attesa ed emozione da parte del pubblico presente al concerto dei Rolling Stones a Cuba. Il loro concerto è un vero e proprio evento, dopo decenni di attesa e musica (loro) ascoltata di nascosto. Le autorità parlano di circa 200.000 persone in arrivo a gustarsi lo show ma, in base ai numeri, sembrano essere molti di più. I controlli sono serratissimi e i cancelli del Ciudad Deportiva sono stati aperti alle due di questo pomeriggio, orario a l’Avana. Ci sono già code chilometriche e la gente indossa magliette, parrucche colorate, vestiti in festa. Non mancano veri e propri slogan sulle magliette:

50 years, waiting for you

Cinquant’anni di attesa per voi, recitano.

I residenti nelle vicinanze, con un terrazzo nella propria abitazione, vendevano posti dai $ 20 ai $ 50. L’arrivo dei Rolling Stones è stato fissato a pochi giorni dopo la storica visita del presidente Barack Obama a L’Avana.

rolling-stones-cuba.png

Mick Jagger ha compreso l’entusiasmo del pubblico:

Penso che il concerto sarà qualcosa di storico perché i cubani non hanno avuto alcun grande show prima d’oggi e sarebbero stati sorpresi, dieci anni fa, di fronte all’ipotesi di un giorno come questo. E chi vive qui da parecchio tempo sicuramente lo sa”

La band è atterrata e ha viaggiato con 60 tecnici, sette schermi enormi e circa 2.900 chili di apparecchiature.

Tra i presenti, Raul Podio, un 22enne dipendente di una ditta di sicurezza dello Stato, conferma questa ipotesi:

“Questa è la storia. Mi piacerebbe vedere più gruppi, per avere più varietà, per vedere più artisti qui, perché questo significherebbe che siamo meno isolati”

Yoani Sanchez, giornalista locale, ha dichiarato:

“Non siamo riusciti a vedere Michael Jackson, Freddie Mercury, The Beatles o Amy Winehouse dal vivo. Ma gli Stones sono arrivati”

In spagnolo, i Rolling Stones hanno salutato il popolo cubano, nei giorni scorsi:

“Siamo così eccitati di venire a suonare per voi! Abbiamo cantato in molti luoghi incredibili, ma questo concerto a L’Avana sta per diventare un evento storico per noi. Speriamo che lo sia anche per voi. “

Tra le canzoni più attese del pubblico, secondo un sondaggio recente, spiccano You Got Me Rocking, Get Off of My Cloud, She’s so Cold, e All Down the Line.

Il concerto inizierà alle 20.30 -ora cubana- e qui da noi sarà l’1.30 di sabato 26 marzo 2016.

Vi aggiorneremo con foto e video appena disponibili.