Rolling Stones in concerto a Cuba: "I tempi stanno cambiando!" #StonesCuba

Concerto storico per i Rolling Stones all'Avana: file e file di spettatori per vedere dal vivo la performance della band.

Aggiornamento 26 marzo 2016: I Rolling Stones hanno iniziato il concerto con "Jumpin' Jack Flash", brano inciso nel 1968, quando i fan cubani condividevano in segreto dischi pirata della band e rischiavano di essere accusati e condannati per "deviazione ideologica". E la folla presente è esplosa in un boato dopo le parole di Mick Jagger:

"Sappiamo che anni fa era difficile ascoltare la nostra musica a Cuba, ma ora la stiamo suonando, qui. I tempi stanno cambiando!"

E' stato uno show di 18 canzoni in scaletta, durato oltre due ore. Uno degli ultimi pezzi interpretati è stato "Satisfaction".

HAVANA, CUBA - MARCH 24:  Mick Jagger, Charlie Watts, Keith Richards and Ronnie Wood of the Rolling Stones exit their plane after landing at the Jose Marti International Airport on March 24, 2016 in Havana, Cuba. The Rolling Stones are in Havana to play a free concert for the first time, after the music was once banned by the Cuban government.  (Photo by Joe Raedle/Getty Images)

C'è molta attesa ed emozione da parte del pubblico presente al concerto dei Rolling Stones a Cuba. Il loro concerto è un vero e proprio evento, dopo decenni di attesa e musica (loro) ascoltata di nascosto. Le autorità parlano di circa 200.000 persone in arrivo a gustarsi lo show ma, in base ai numeri, sembrano essere molti di più. I controlli sono serratissimi e i cancelli del Ciudad Deportiva sono stati aperti alle due di questo pomeriggio, orario a l'Avana. Ci sono già code chilometriche e la gente indossa magliette, parrucche colorate, vestiti in festa. Non mancano veri e propri slogan sulle magliette:

50 years, waiting for you

Cinquant'anni di attesa per voi, recitano.

I residenti nelle vicinanze, con un terrazzo nella propria abitazione, vendevano posti dai $ 20 ai $ 50. L'arrivo dei Rolling Stones è stato fissato a pochi giorni dopo la storica visita del presidente Barack Obama a L'Avana.

rolling-stones-cuba.png

Mick Jagger ha compreso l'entusiasmo del pubblico:

Penso che il concerto sarà qualcosa di storico perché i cubani non hanno avuto alcun grande show prima d'oggi e sarebbero stati sorpresi, dieci anni fa, di fronte all'ipotesi di un giorno come questo. E chi vive qui da parecchio tempo sicuramente lo sa"

La band è atterrata e ha viaggiato con 60 tecnici, sette schermi enormi e circa 2.900 chili di apparecchiature.

Tra i presenti, Raul Podio, un 22enne dipendente di una ditta di sicurezza dello Stato, conferma questa ipotesi:

"Questa è la storia. Mi piacerebbe vedere più gruppi, per avere più varietà, per vedere più artisti qui, perché questo significherebbe che siamo meno isolati"

Yoani Sanchez, giornalista locale, ha dichiarato:

"Non siamo riusciti a vedere Michael Jackson, Freddie Mercury, The Beatles o Amy Winehouse dal vivo. Ma gli Stones sono arrivati"

In spagnolo, i Rolling Stones hanno salutato il popolo cubano, nei giorni scorsi:

"Siamo così eccitati di venire a suonare per voi! Abbiamo cantato in molti luoghi incredibili, ma questo concerto a L'Avana sta per diventare un evento storico per noi. Speriamo che lo sia anche per voi. "

Tra le canzoni più attese del pubblico, secondo un sondaggio recente, spiccano You Got Me Rocking, Get Off of My Cloud, She’s so Cold, e All Down the Line.

Il concerto inizierà alle 20.30 -ora cubana- e qui da noi sarà l'1.30 di sabato 26 marzo 2016.

Vi aggiorneremo con foto e video appena disponibili.

  • shares
  • Mail