Dear Jack, concerto a Milano 16 marzo 2016: live report e scaletta

I Dear Jack all’Alcatraz di Milano il 16 marzo 2016: live report e scaletta del concerto.

Scordatevi le grida isteriche ed i cori sulle note di Sei bellissima ma in versione maschile. L’addio di Alessio Bernabei ha spazzato via anche quelle fan legate alla band non per la musica ma per gli addominali del loro leader. E questo non può che giovare e far trovare una nuova dignità ai Dear Jack. Mercoledì 16 marzo la band, reduce da Sanremo 2016, è salita sul palco dell’Alcatraz di Milano per il loro primo concerto con la nuova formazione. C’era emozione ma anche tanta voglia di fare musica… per quei fan che sono rimasti per la musica, appunto.

E’ stato il debutto – in concerto – di Leiner Riflessi, la voce della band ma anche “una persona che si è tuffata in questa avventura. Una persona che ha cambiato la nostra vita. E che è diventato nostro fratello, gli vogliamo bene” (lo definiscono così gli altri membri del gruppo con evidente emozione di tutti). Nonostante i diciotto anni di età e le imperfezioni sentite sul palco del Festival di Sanremo dove l’emozione aveva giocato proprio un brutto scherzo, il cantante è sembrato sicuro di sé, quasi navigato e senza incertezze. Trascina, si diverte ed emoziona. “Grazie” – detto con quella sincerità che arriva dal cuore – è la parola più utilizzata.

Non c’è più l’Alessio-centrismo nei Dear Jack. Ora tutti hanno un ruolo da protagonisti anche nello show. La batteria di Riccardo Ruiu accompagna i cori delle fan, il “petaloso” – a causa della camicia – Lorenzo Cantarini fa i cori e canta oltre a suonare magistralmente, Francesco Pierozzi interagisce e saltella qua e là. Poi quest’ultimi si sfidano in una “battle”: da una parte viene proposto un assolo metal, dall’altra un’interessante versione di Go Johnny Go. Non ci sono vincitori.

Note di colore a parte, anche questa volta è stata la musica a prevalere. Più di venti canzoni in scaletta. C’è stato spazio per i grandi successi pre-Leiner: si parte con La pioggia è uno stato d’animo, poi arrivano Ricomincio da me, Domani è un’altro film, Eterna, Ciao come stai, Il mondo esplode tranne noi, Non importa di noi. Il tutto intervallato dai brani estratti dall’ultimo album Mezzo Respiro: due versioni del brano sanremese, l’energetiche Ossessione e La storia infinita, l’intimistica Guerra Personale (“Ognuno di noi nella propria vita si ritrova a fare i conti con se stesso, nel bene e nel male. Siamo alla continua ricerca del nostro posto in questa terra. Cerchiamo, cerchiamo, cerchiamo… Questa canzone ve la dedichiamo”).

E poi le cover: Io che amo solo te, l’emozionante Oro (“Mango, questa è per te. Ci piace pensare che ci stai ascoltando da lassù”), la sanremese Un Bacio a Mezzanotte, Photograph e See You Again che dà la possibilità a Leiner di rappare e far uscire tutta la sua anima black.

Verrebbe da dire ‘Buona la prima’. Ora tutti in tour (2 aprile a Napoli ed il 20 maggio a Roma).

Dear Jack, scaletta del concerto a Milano: 16 marzo 2016

1) La pioggia è uno stato d’animo
2) Uno sbaglio insieme
3) La storia infinita
4) Mezzo respiro
5) Le strade del mio tempo
6) Non è solo un piccolo particolare
7) Eterna
8) Io e te
9) Oro
10) Ciao come stai

SET ACUSTICO
Photograph / See you again / Ora o mai più

12) Guerra personale
13) Il mondo esplode tranne noi
14) Io che amo solo te
15) Amore e veleno
16) Un bacio a mezzanotte
17) Ossessione
18) The best time
19) Ricomincio da me
20) Sempre al tuo fianco

BIS

21) Non importa di noi
22) Domani è un’altro film

I Video di Soundsblog