Keith Emerson è morto: il fondatore degli Emerson, Lake & Palmer si è suicidato

Lutto nel mondo della musica: il fondatore degli Emerson, Lake & Palmer si è tolto la vita.

Keith Emerson, tastierista e fondatore degli Emerson, Lake & Palmer, è morto. Secondo le prime notizie, l’uomo si sarebbe suicidato. E’ stata Mari Kawaguchi, partner di lunga data del musicista, a chiamare i soccorsi. Le prime notizie parlano di un colpo di arma da fuoco auto inflitta.

E’ in fase di studio come un suicidio

Il batterista Carl Palmer ha commentato così la notizia:

“Keith era un’anima gentile il cui amore per la musica e la passione per la sua performance come un suonatore di tastiera resterà senza pari per molti anni a venire. Lui è stato un anno pioniere e innovatore, il suo genio musicale ha toccato tutti noi nel mondo del rock, della musica classica e del jazz. Ricorderò sempre il suo sorriso caldo, il suo senso dell’umorismo, la spettacolarità e la dedizione convincente. Sono molto fortunato ad averlo conosciuto e per la musica che abbiamo fatto insieme”

Prodigio musicale, Emerson è nato a Todmorden, Yorkshire, in Inghilterra. In tarda adolescenza, stava suonando già nei blues e jazz club di Londra. Ha fatto parte dei Nice, prima di mettersi in contatto con i Lake and Palmer nel 1970 e debuttando con loro al Festival dell’Isola di Wight, dove hanno suonato Jimi Hendrix e gli Who.

Via | WashingtonPost