Ron, La forza di dire sì: conferenza stampa in diretta

Ron presenza l’album La forza di dire sì: conferenza stampa in diretta.

  • 12.06

    Inizia la conferenza. Ron prende parola: “E’ un giorno particolarmente meraviglioso, si avvera un sogno. Dieci anni fa, quando conobbi un amico colpito dalla Sla, mi sono avvicinato a questa malattia. E questo mio amico mi ha dato l’idea del disco per raccogliere fondi da destinare alla ricerca. Ho raccolto quell’invito ed eccomi qui”.

  • 12.08

    “Non possiamo far finta che gli ammalati di Sla non ci siano più. Ci sono ancora. E serviva fare un disco con tanti testimoni. Non ringrazierò mai abbastanza i 24 artisti che hanno accettato di far parte di questo disco, eravamo lì tutti per la stessa cosa, qualcosa di grande. Li ho chiamati personalmente e nessuno ha detto no, c’è stato un sì all’unisono. E’ un disco con un’anima particolare”.

  • 12.10

    “Indipendentemente dalla causa, sono felice come artista. Ognuno ha scelto la canzone che desiderava, nessuno è stato costretto ed io non ho imposto nulla. Non è facile ritrovarsi fra artisti famosi, tutti dovevano sentirsi liberi. Mi ha riempito di gioia, poi, trovare degli ammiratori fra questi colleghi”.

  • 12.12

    Massimo Mauro, presidente Aisla: “Spiegare quanto io sia contento e felice di questa iniziativa non è facile. Io ero in macchina quando le radio hanno mandato contemporaneamente Una città per cantare nella versione corale. Ero anche un po’ scettico, non capivo come sarebbe stato possibile: ho beccato il brano su cinque radio su sei. Ma mi sono emozionato. Le radio hanno parlato contemporaneamente, e attraverso la musica, della Sla: non era scontato”.

  • 12.16

    L’associazione è all’ottavo anno di attività, ha destinato 9 milioni di euro alla ricerca. “La raccolta che si farà attraverso questo lavoro discografico andrà a finanziare i nostri progetti”.

  • 12.19

    Marco Lodola è presente in sala. “E’ un mio concittadino, siamo nati entrambi a Dorno”, sostiene Ron. L’artista ha creato una struttura luminosa ispirata al cubo di Rubik: “E’ la quadratura del cerchio, vorrei che tutti gli artisti presenti la firmassero”. A partire da mezzogiorno sarà messa all’asta per ricavare ulteriori fondi da desticubnare alla ricerca.

  • 12.24

    Ron: “Io so che si vengono pochi dischi ormai e ci si chiede se sia giusto farli. Io credo sia giusto. E’ giusto far entrare nella testa delle persone che questo è un disco che non attacca la malattia, anzi dà inizio a qualcosa di importante. Quale disco è mai uscito con 24 cantanti? Non credo sia mai successo in Italia. Io ho voluto fare un disco a lungo raggio per quanto riguarda anche l’età degli artisti. Emma e Lorenzo Fragola sono molto giovani, hanno robe come 2 milioni di follower. Questi follower, i loro veri fan, non si perdono neanche un respiro di un loro beniamino. E noi puntiamo su questa cosa. Non ho voluto fare il furbo, ma bisogna attaccarsi anche a questo”.

  • 12.27

    “Il disco è prodotto da noi e distribuito da Universal Music. Noi rifiutiamo totalmente qualsiasi percentuale (a partire da me per finire a tutti i colleghi che hanno percentuale). Tutta la percentuale che sarebbe dovuta andare all’artista andrà totalmente ad Aisla. Non so dare una cifra, tutto dipenderà dalle vendite”.

  • 12.29

    “Lucio ha suonato il clarino, ancora adesso mi emoziono”. Pino Daniele, invece, ha accompagnato Ron alla chitarra e fatto i contro-cori.

  • 12.31

    Massimo Mauro: “Da quando ho smesso di giocare ho fatto molte cose, ma questa è la partita più bella. Conosco i ricercatori della Sla da 14 anni, continuo a sostenere che è straordinariamente finanziare la ricerca per tentare di capire l’insorgenza della malattia”.

  • 12.35

    Ron: “Bisogna guardare la nostra società, è molto cambiata e sta degenerando. I valori stanno perdendo il loro peso. La tendenza è guardare al proprio giardino. E’ per questo che ho voluto esagerare con questo disco, c’è stato uno sforzo enorme da parte del mondo della musica che è ancora così indispensabile per tutti noi. E’ sicuramente più difficile rispetto al passato”.

  • 12.37

    C’è qualche artista che ha detto ‘no’? “Sono andato ad istinto nella scelta dei cantanti. Morandi erano impegnato con Claudio a mettere in piedi i Capitani Coraggiosi, era impossibile partecipare. Gli Stadio stavano lavorando con Canova al loro disco fra Los Angeles ed Italia”.

  • 12.49

    “Non posso dire il mio artista preferito fra quelli dell’album. Hanno dato tutti il massimo”. Il brano preferito? “Aquilone, un inedito. I malati di Sla stanno volando, sono sopra di noi e hanno una fiducia enorme. La loro fiducia non va tradita”.

  • 12.52

    Ron sarà in tour quest’estate. “Ci saranno dei progetti utili a raccogliere ulteriori fondi”.

  • 12.55

    La conferenza è terminata.

Questa mattina, presso l’AreaPergolesi di Milano, viene presentato La forza di dire sì, il nuovo album di Ron in uscita venerdì 11 marzo 2016. Si tratta di un progetto benefico nato in collaborazione con Aisla, associazione a sostegno della ricerca della Sclerosi Laterale Amiotrofica.

24 duetti, due inediti ed un brano. La conferenza inizierà alle ore 12, noi la seguiremo in diretta.
ron-la-forza-di-dire-si.jpg

I Video di Soundsblog