Scaricare musica gratis? Google ridurrà la posizione dei siti di download illegali nella ricerca

Google e la pirateria

La guerra al download illegale continua e non intende fermarsi. Dopo l'azione su MegaUpload e Megavideo per lo streaming dei film, ecco l'intenzione di rendere ancora più difficile la possibilità di reperire canzoni e pellicole senza pagare i diritti d'autore.

Un argomento che divide i lettori: c'è chi pensa che un album o un dvd sia ancora troppo caro come prezzo, chi invece è convinto che sia giusto continuare a comprare materiale originale, venduto legalmente, sia per personale collezionismo sia per sovvenzionare l'artista che merita la spesa di denaro. Però, i prezzi potrebbero essere più bassi? Si potrebbe arrivare ad un compromesso? E' quello che chiedono spesso gli utenti.

Adesso, pare possa essere proprio Google ad intervenire, dando una posizione decisamente più bassa - nella ricerca- ai siti che sono stati segnalati dalle case discografiche e cinematografiche. Più volte, nei mesi passati, Google è stato al centro di alcune polemiche per la possibilità di rintracciare siti pirata che permettono download illegali. A questo punto, il motore di ricerca ha deciso, a partire dalla prossima settimana, di prendere in valutazione le segnalazioni ottenuti e "punire" così chi sta cercando materiale gratuito che tale non dovrebbe essere.

Qual è la vostra opinione in merito? Siete tra coloro che comprano album legalmente oppure scaricate in alcuni di questi siti?

Via | Ansa

  • shares
  • Mail