Madonna concerto nelle Filippine tra le polemiche: per il Vescovo è "blasfemia contro Dio e la Santa Madre"

Il vescovo cattolico delle Filippine tuona contro la popstar e invita i fedeli a boicottare i suoi concerti.

Sono previsti due concerti di Madonna nelle Filippine, mercoledì e giovedì sera. Ma le tappe del suo Rebel Heart Tour non sono gradite da un vescovo cattolico che ha voluto prendere pubblicamente parola contro la cantante e le sue performance. Madge si esibirà nello stesso luogo dove Papa Francesco ha incontrato le famiglie locali circa un anno fa.

Il religioso Ramon Arguelles, durante una Conferenza Episcopale, ha intimato i fedeli a prendere le distanze dalla popstar:

"Perché le Filippine - di natura cattolica- sono il luogo preferito per la blasfemia contro Dio e la Santa Madre? I filippini e tutti coloro che amano Dio dovrebbero evitare il peccato e le occasioni di peccato"

Un ammonimento che, nella teoria, riguarda la maggior parte degli abitanti: i cattolici costituiscono circa il 80 per cento della popolazione di oltre 100 milioni e la Chiesa ha una forte influenza: ha bloccato la legge sulla pena di morte, il divorzio e il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

madonna.jpg

Poco importa, per il Vescovo, che lunedì, arrivata sul posto, Madonna abbia visitato orfanotrofi gestiti da associazioni cattoliche, tra cui uno dei più antichi, nei pressi del palazzo presidenziale.

I biglietti per il concerto possono costare fino a 57.750 pesos ($ 1,211.84). Per Arguelles, i concerti di Madonna sono un "sottile attacco del maligno". In passato, nel 2012, si era anche opposto al concerto di Lady Gaga a Manila. Anche in quel caso, tanto per cambiare, era opera di Satana.

Via | Reuters

  • shares
  • Mail