Quelli che il calcio, Simona Molinari canta le canzoni di Sanremo 2016 e Mr Paganini (Foto e Video)

Simona Molinari ha reinterpretato i brani presentati al Festival di Sanremo 2016 durante Quelli che il calcio.

simona molinari quelli che il calcio sanremo 2016

A Quelli che il calcio, la puntata di domenica 14 febbraio è incentrata sul campionato ma soprattutto su Sanremo 2016, visto che Nicola Savino e la Gialappa's Band sono stati anche i conduttori del DopoFestival. Ospite musicale del pomeriggio è stata la cantante Simona Molinari, da poco tornata con l'album Casa mia, che ha reinterpretato le canzoni presentate dai 20 Big a Sanremo 2016.

Primo brano scelto è stato Semplicemente dei Bluvertigo, presentato in una raffinata versione ripulita.

Il commento dello studio, guidato da Diego Abatantuono, è stato positivo

Finalmente si capiscono le parole..

Secondo omaggio per Patty Pravo con Cieli immensi, in una versione che purtroppo toglie molto all'enfasi elegante dell'originale, almeno per quanto riguarda l'arrangiamento; molto meglio l'interpretazione di Il primo amore non si scorda mai di Enrico Ruggeri, che strappa alla Gialappa's un esaltatissimo

Sembrano più belle cantate da lei!

Anche Diego Abatantuono, ospite fisso della trasmissione, si lascia andare ad un commento:

Sono più belle.. Una grande cantante, un gran bel pezzo di cantante!

Quasi verso la fine della puntata, Simona Molinari ha ricantato anche il brano vincitore di questa 66edizione del Festival di Sanremo, Un giorno mi dirai degli Stadio, chiamando il pubblico a partecipare al coro del ritornello.

Ma che bel pubblico che hai!

ha commentato la cantante con Nicola Savino, mentre in studio le tributavano una standing ovation per la sua partecipazione a Quelli che il calcio.

In chiusura, ultima interpretazione dal suo disco Casa Mia per la cantante: la scelta è caduta su Mr Paganini, classico del 1936 reso immortale dalla straordinaria incisione originaria di Ella Fitzgerald: ma Simona Molinari sa il fatto suo, non teme i confronti (anche perché sarebbe impossibile farli) e travolge i telespettatori con vocalizzi scat che nella domenica di Rai 2 suonano incredibilmente anacronistici, pur esprimendo la sua solidità di interprete.

  • shares
  • Mail