Lemmy, al funerale assenti Phil Campbell e Fast Eddie Clarke: ecco le loro spiegazioni

Due assenze ENORMI al funerale di Lemmy sono state quelle del suo primo chitarrista, e dell'ultimo: entrambi hanno avuto i loro buoni motivi


lemmy_funeral.jpg

Guardando il funerale di Lemmy, lo scorso 9 Gennaio, praticamente tutti si sono chiesti: "Ma Phil Campbell, il chitarrista dei Motorhead, che fine ha fatto?" (Mikkey Dee, parlando dall'altare, ha solo portato le sue scuse per l'assenza, senza dare motivazioni). E Fast Eddie Clarke, chitarrista nei Motorhead dal 1976 al 1982, dov'era?

Entrambe hanno mandato le loro spiegazioni via social media, dopo le insistenti domande dei fan.

Phil Campbell ha detto via Twitter:

“Ottima cerimonia per Lem, l'altro giorno, tutti hanno fatto discorsi molto belli. Avrei veramente voluto esserci, ma non mi è stato possibile. Sfortunatamente i dottori mi hanno ordinato di non volare a causa del mio recente ricovero in ospedale. Io sto bene, ma ho guardato il funerale in streaming, quindi grazie mille al team dei Motorhead per aver organizzato il tutto”

Phil in effetti a Novembre aveva fatto annullare tre concerti dei Motorhead a causa di suoi problemi di salute.

La motivazione di Fast Eddie è molto più "rock and roll", e al contempo tristemente burocratica:

“Ultimamente sono stato piuttosto tranquillo... e non sono riuscito ad avere un visto per andare al funerale di Lemmy. Ho commesso dei peccati in passato, e quindi per me ci vuole più tempo per avere un visto per andare in America - inoltre eravamo sotto Natale non c’è stato abbastanza tempo...

Ho visto il funerale online l'altra notte. Tutti si sono comportati molto bene. Todd [Singerman, il manager della band] ha fatto un lavoro fantastico come collante degli interventi, e il figlio di Lemmy, Paul, ha fatto un discorso magnifico e Mikkey Dee lo ha seguito alla grande. Tutto questo mi ha ricordato che grande uomo era Lemmy e quanto ha vissuto per la sua musica, per i Motorhead e per i fan.

E’ stato fantastico vedere la foto con la formazione storica con Phil in mezzo. Abbiamo vissuto giorni meavigliosi, e mi mancano tutti e due.

Spero abbiate apprezzato il funerale tanto quanto l’ho apprezzato io. E’ stato triste, ma il messaggio di questo grande uomo è arrivato a tutti.

Riposa in pace, mio vecchio amico”

  • shares
  • Mail