Morrissey contro la casa discografica Universal per una canzone in beneficenza dopo gli attentati di Parigi

Morrissey aveva rivelato che la Universal non gli avrebbe concesso i diritti di utilizzo della canzone I’m Throwing My Arms Around Paris” del 2009 per beneficenza: ma la casa discografica nega.

Morrissey è uno dei nostri preferiti non solo per le canzoni che ha saputo creare, ma anche per la capacità di combinarne una in ogni situazione: l’ex frontman degli Smiths, passato alla carriera solista da diversi anni e con discreto successo, è sempre in primissima fila quando si tratta di battagliare sulle questioni che gli stanno maggiormente a cuore, sia il veganesimo sia la concretezza artistica. Stavolta è toccato ad una canzone che avrebbe pensato per raccogliere fondi di beneficenza dopo gli attentati di Parigi, il singolo del 2009 I’m Throwing My Arms Around Paris che potete ascoltare in apertura.

Nel fansite True To You, che si occupa di monitorare l’attività musicale di Morrissey, il caro Moz aveva spiegato come la casa discografica avesse rifiutato la sua proposta di utilizzare la canzone per raccogliere fondi per le vittime dei tremendi attentati di Parigi, attaccando David Joseph.

19 novembre 2015
David Joseph della Universal Music di Londra ha rifiutato la richiesta di Morrissey e della sua band di ripubblicare I’m Throwing My Arms Around Paris come amorevole tributo alle vite perdute nelle atrocità di Parigi. David Joseph sta organizzando un tributo a Parigi utilizzando alcuni artisti della Universal.

Immediata la risposta della casa discografica Universal, che ha negato di aver mai ricevuto l’effettiva richiesta di Morrissey (e, ricordiamo, lo avrebbe scaricato poco tempo fa).

Non abbiamo ricevuto -e quindi rigiutato- alcuna richiesta da Morrissey stesso legata a ‘I’m Throwing My Arms Around Paris’. Anche se non siamo stati contattati direttamente da Morrissey, dopo aver visto i commenti sul sito la scorsa settimana abbiamo chiesto al suo portavoce di confermare le intenzioni e quale organizzazione di beneficenza volesse sostenere con i proventi della canzone. Stiamo ancora aspettando una risposta.
Molte persone alla Universal sono state colpite direttamente dagli eventi di Parigi. Assumere che abbiamo bloccato una richiesta di Morrissey per favorire un tributo da parte di “artisti della Universal” fa male, ed è sbagliato.

Al che il cantante di Meat Is Murder, piccato, ha ribattuto sempre via fansite:

La Universal Music di Londra ha negato di aver ricevuto una richiesta per ripubblicare I’m Throwing My Arms Around Paris.
Morrissey è in possesso di una lettera di John Reid della Russells di Londra nella quale è chiaramente espresso che David Joseph della Universal Music di Londra non ha alcun interesse nel ripubblicare I’m Throwing My Arms Around Paris, ma ha pianificato il suo personale tributo alle vittime di Parigi che comprende solo band della Universale.
La Universal Music si è lamentata di essere stata “ferita” dalla supposizione che esista questa lettera.
La lettera può essere messa a disposizione di chiunque volesse leggerla.
24 Novembre 2015

Pitchfork, che ha ricostruito la vicenda, ha richiesto la visione della lettera incriminata: e non possiamo che aspettare per sapere la verità attorno a questa nuova vicenda che coinvolge Morrissey.