Amy Lee, cover di With Or Without You degli U2 versione trip hop (Video)

La cantante degli Evanescence ha pubblicato un'interessante versione del classico degli U2 che si candida a diventarne la versione più originale.

Amy Lee degli Evanescence è da qualche anno fedele al nome della band che le ha dato la fama: un po' evanescente, lontana dai fasti dei primi anni Duemila che la portarono sul tetto del mondo, la cantante si sta dedicando anima e voce ad un progetto molto interessante che sta portando dei frutti particolari, come la cover di With Or Without You degli U2 in versione trip hop.

Amy Lee gioca a fare la Beth Gibbons dei Portishead, innestando un cantato sottile e rarefatto su una base di synth che stravolge quasi completamente la canzone, rendendola qualcosa di nuovo e davvero bello. Proprio i Portishead sono stati la sua prima cover, e vista la piega presa cominciamo ad attendere con curiosità la prossima versione interpretata dalla voce degli Evanescence. Per dire, la sua With Or Without You è molto più riuscita della classica cover di Mary J. Blige, se dobbiamo fare un paragone diretto con la prima che ci viene in mente.

amy lee with or without you

A spiegare la genesi di questa idea è stata la stessa cantante sulla propria pagina Facebook.

Sometimes I dream in music. This dark version of U2's immortal song was playing in my head as I woke up one morning. I was lingering in that half-awake, half-asleep place, with no images- just darkness, this song, and huge emotions. As I was becoming conscious I just kept thinking "don't let it go, don't forget!" And I went straight upstairs and laid down the synth and basic vocal. I had the pleasure of seeing U2 live at MSG this year and it was powerful and inspiring. It made me excited to play live again! This track is still my favorite of theirs. Love is rarely simple, more often it's tearing your guts out. And I think that's why this song creeps into my dreams and haunts me. Enjoy!
-Amy

Qualche volta sogno in musica. Questa versione dark della canzone immortale degli U2 suonava nella ia testa quando mi sono svegliata una mattina. Ero nel dormiveglia, quel posto metà sveglio metà addormentato, senza immagini -solo il buio, questa canzone, e le emozioni. Mano mano che diventavo cosciente continuavo a pensare "non fartela scappare, non dimenticartela!" e sono andata subito di sopra, a buttare giù la base di synth e la linea vocale. Ho avuto il piacere di vedere gli U2 dal vivo all'MSG quest'anno ed è stato potente e ispirante. Mi ha fatto tornare voglia di suonare dal vivo! Questa canzone è una delle mie preferite delle loro. L'amore è difficilmente semplice, è più facile che ti sfasci in due. Ed è per questo che questa canzone mi entra nei sogni e mi dà la caccia. Godetevela!

Potete ascoltare la sua versione nel video in apertura di post. Vi piace?

With Or Without You, testo




See the stone set in your eyes
See the thorn twist in your side
I wait for you

Sleight of hand and twist of fate
On a bed of nails she makes me wait
And I wait without you

With or without you
With or without you

Through the storm we reach the shore
You give it all but I want more
And I'm waiting for you

With or without you
With or without you
I can't live
With or without you

And you give yourself away
And you give yourself away
And you give
And you give
And you give yourself away

My hands are tied
My body bruised, she's got me with
Nothing to win and
Nothing left to lose

And you give yourself away
And you give yourself away
And you give
And you give
And you give yourself away

With or without you
With or without you
I can't live
With or without you

With or without you
With or without you
I can't live
With or without you
With or without you

srapi.setPkey("252b199f1f3067f890b493eb52294b48"); srapi.setSongId(190533); srapi.run();
  • shares
  • Mail