Antonello Venditti, L’ultimo giorno rubato è il nuovo singolo

Antonello Venditti, L’ultimo giorno rubato: il nuovo singolo.

L’ultimo giorno rubato è il nuovo singolo di Antonello Venditti, in radio da venerdì 6 novembre. Il brano anticipa Tortuga. Un giorno in Paradiso – Stadio Olimpico 2015, il cofanetto che celebra l’indimenticabile live allo Stadio Olimpico di Roma risalente allo scorso 5 settembre: è stato un lungo concerto, ricco di ospiti (Biagio Antonacci, Carlo Verdone e Briga) e dei suoi grandi successi, sia quelli recenti che quelli più “datati”. Il cofanetto uscirà il prossimo 4 dicembre 2015 e conterrà un dvd, due cd del live allo Stadio Olimpico e l’album Tortuga (certificato disco d’oro).

Intanto il 21 novembre ripartirà il tour nei Palazzetti d’Italia: si parte dall’ Arena Spettacoli di Padova, quindi il 25 novembre a Bologna (Unipol Arena); 28 novembre a Torino (Pala Alpitour); 1 dicembre a Milano (Mediolanum Forum); il 3 dicembre a Pescara (Pala Giovanni Paolo II); 5 dicembre a Firenze (Nelson Mandela Forum); 8 dicembre a Napoli (Pala Partenope); 10 dicembre a Taranto (Pala Mazzola); 12 dicembre ad Andria, Bari (Pala Andria).

E’ ancora possibile acquistare i biglietti sul circuito www.ticketone.it.

Antonello Venditti, L’ultimo giorno rubato, Lyrics

Ti confondo le idee
col migliore sorriso che ho
così stai male come sono stato io
quando ti credevo ancora

Ora gioco in difesa
senza muovere un passo
in amore vince solo
chi aspetta

Ho imparato sulla mia pelle
che mentre ammetto alzo le spalle
rassegnato come il sole
dopo l’ennesimo temporale

Quanti giorni mi hai rubato
senza che me ne accorgessi
quanti ne hai restituiti
dopo averli fatti a pezzi
non ha più significato
il nome che ti ho dato
ricomincio dall’ultimo giorno rubato

Ti rincontro qui
nel giardino che hai sempre amato
dove il sole batte di rado
il silenzio è la mia speranza

Ma tu ridi e non mi capisci
pensi tutto sia come prima
sempre pronta a ricatturarmi
quando cerco di andare via

Quanti giorni mi hai rubato
senza che me ne accorgessi
quanti ne hai restituiti
dopo averli fatti a pezzi
non ha più significato
il nome che ti ho dato
ricomincio dall’ultimo giorno rubato

Quanti giorni mi hai rubato
senza che me ne accorgessi
quanti ne ho sacrificati
pur di non vederli offesi
non ha più significato
il nome che mi hai dato

Ricomincio dall’ultimo giorno rubato
ricomincio dall’ ultimo giorno rubato

srapi.setPkey(‘252b199f1f3067f890b493eb52294b48’); srapi.setSongId(751869); srapi.run();