Clementino e Fabri Fibra: “Chi non salta è un Fedez” (video). Lui replica: “Triste fallimento”

Clementino e Fabri Fibra contro Fedez. Lui: “Strana moda di sputare sul successo altrui”.

Non c’è rap senza dissing. E chi conosce il mondo dell’hip-hop lo sa bene: il dissing è una delle “pratiche” più diffuse ed appassionanti del genere. Chi non conosce quel mondo, invece, deve sapere che “dissing” è l’abbreviazione della parola disrespecting ovvero “mancare di rispetto”. Appurato il significato della parola, entriamo nel vivo della questione. Uno dei dissing italiani più famosi e duraturi è quello fra i rapper Fabri Fibra e Fedez. I due non si sono mai amati e non l’hanno neppure mai nascosto.

Tutto potrebbe essere cominciato quando il giovane Federico Lucia, durante un’Audizione della scorsa stagione di X Factor, ha attaccato il collega più anziano: “Ascolti del rap italiano?”, aveva chiesto a Mika. “Sì, mi piace Fabri Fibra”. “Che stronzo, ascolti del rap un po’ di merda“. Ma anche nei suoi brani non sono mai mancati riferimenti – più o meno velati: “Pioniere dell’hip hop ormai non hai più un mezzo fan / hai un pubblico demodé ma vuoi il pubblico dei Modà […] La tua etichetta fuffa mezza truffa me lo suca / il manager di me stesso / non sono una sangui-Zukar (chiaro riferimento alla manager di Fibra e Marracash, ndr) […] Vecchi di merda che cantano senza pubblico / siete l’old school musical”, era il testo del brano Veleno per Topic.

Fabrizio Tarducci, più recentemente, l’ha citato senza troppi giri di parole nella canzone Il rap nel mio paese, contenuta nell’ultimo album Squallor: “Vende il disco chi è in tele / sotto stress l’ho capito a mie spese / nessuno esiste se le telecamere non sono accese /Odio i rapper banali, chi li produce e chi li segue / dieci in comunicazione non uso mai l’inglese / ora faccio un’eccezione: fuck Fedez“. Chiarissimo.

Pochi giorni fa, sabato 17 ottobre, durante il concerto di Fibra al Fabrique, il dissing si è riaperto ufficialmente e si è inserito un nuovo protagonista: Clementino. Il rapper napoletano, ospite della tappa milanese dello Squallor Tour, ha rincarato la dose durante l’esecuzione del brano Chimica Brother. I due, infatti, hanno incitando la folla a saltare e gridare: “Chi non salta è un Fedez“. La risposta del giudice di X Factor non si è fatta certo attendere ed arriva dai suoi profili ufficiali sui social network: “Questa strana moda di sputare sul successo altrui per giustificare il proprio triste fallimento”.

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Fedez

Tutto su Fedez →