Sanremo 2016, regolamento: diciotto Campioni, cinque eliminazioni, un ripescaggio

Sanremo 2016, il regolamento.

sanremo-2016.jpg

Febbraio si avvicina, l'attesa cresce e la macchina organizzativa della prossima edizione del Festival di Sanremo è bella operativa. Appurate le date ufficiali (si inizia martedì 9 febbraio 2016 e si termina sabato 13 con la finale), l'organizzazione ha diramato da alcune ore il regolamento ufficiale del secondo Sanremo targato Carlo Conti.

Gli artisti in gara nella sezione Campioni saranno diciotto: durante la prima serata, quella del 9 febbraio, andrà in scena l'interpretazione ed esecuzione della metà dei brani in gara, gli altri nove brani saranno proposti durante la serata successiva. In entrambe le serate le canzoni saranno giudicate da un "sistema misto" composto dal giudizio del pubblico tramite il televoto e dalla giuria della sala stampa (50% di peso percentuale per ciascun sistema). Al termine della seconda serata, dunque, sarà proposta una "classifica congiunta" relativa a tutte le diciotto "canzoni nuove" proposte dagli artisti in gara.

La seconda serata, quella di mercoledì 10 febbraio, vedrà fra i protagonisti anche quattro brani inediti della sezione Nuove Proposte (scelti durante una serata televisiva, proposta venerdì 27 novembre su Rai 1): gli artisti si confronteranno a coppie di due in sfide dirette e saranno giudicati dal medesimo "sistema misto" televoto e giuria della sala stampa. Le due canzoni vincitrici si "qualificheranno" per le semifinali della quarta serata.

La terza serata, quella di giovedì 11 febbraio, prevede l'interpretazione di diciotto cover da parte degli artisti in gara nella sezione Campioni. Gli artisti potranno essere accompagnati da ospiti sia italiani che stranieri. Le cover proposte saranno valutate dal solito "sistema misto": il brano edito più votato riceverà un premio. Inoltre si esibiranno i quattro brani mancanti della sezione Nuove Proposte: le due canzoni risultanti vincitrici nelle rispettive sfide dirette accederanno alle semifinali.

La quarta serata, quella di venerdì 12 febbraio, vedrà intervenire la giuria demoscopica e quella degli esperti (ex "di qualità"). I diciotto Campioni proporranno le rispettive "canzoni nuove" in gara, ma la votazione sarà affidata al televoto (40%), alla demoscopica (30%) e alla giuria degli esperti (30%). Dunque la media ponderata fra la classifica relativa alla quarta serata e quella "congiunta" delle prime due serate escluderà cinque canzoni: tredici brani approderanno direttamente alla finale "fatto salto il ripescaggio". Le cinque canzoni escluse, infatti, torneranno in gara e solo il pubblico tramite televoto deciderà quale traghettare in finale.

Durante questa serata le Nuove Proposte torneranno ad essere protagoniste: i quattro brani rimasti in gara si sfideranno in due sfide dirette. Le votazioni saranno affidate al televoto, alla giuria demoscopica e quella degli esperti. Le due canzoni vincitrici delle relative sfide, si confronteranno nuovamente per decretare il vincitore finale (sempre deciso dal televoto, demoscopica e giuria degli esperti).

La serata finale, quella di sabato 13 febbraio, inizierà con la proclamazione della canzone ripescata della sezione Campioni. Le quattordici canzoni rimaste in gara saranno riascoltate. Intanto le votazioni delle serate precedenti saranno azzerate, i giudizi saranno affidati nuovamente al pubblico tramite il televoto, alla giuria degli esperti e quella demoscopica (con il solito 40, 30 e 30 %).

Saranno tre i brani che potranno accedere alla finalissima: la canzone con la percentuale di voto complessiva più elevata ottenuta dalla votazione realizzata tramite televoto, demoscopica ed esperti sarà proclamata vincitrice. L'artista trionfatore avrà la facoltà di partecipare all'Eurovision Song Contest 2016 in rappresentanza dell'Italia.

  • shares
  • Mail