Ti lascio una canzone, i Made in Italy a Blogo: “Siamo affiatati, ci troviamo bene insieme”

I Made in Italy sono una band che si esibisce a Ti lascio una canzone 2015. Leggi l’intervista su Blogo.it

Insieme ai Gravity Sixty, ci sono anche i Made in Italy a Ti lascio una canzone 2015. La band è composta da Marco Lacerenza, Antonio Enzio, Mattia Mitrugno ed Edoardo Perrone. Proprio a quest’ultimo abbiamo fatto qualche domanda sulla partecipazione al programma condotto da Antonella Clerici in onda ogni sabato sera, alle 21,10, su Rai Uno. Tra il voto del pubblico da casa e della giuria in studio -composta da Massimiliano Pani, Lorella Cuccarini, Chiara Galiazzo e Fabrizio Frizzi, viene scelta una canzone come quella vincitrice della settimana. Non sono in gara i bambini ma i brani presentati sul palco a cui si è più legati.

Ecco cosa ci ha raccontato Edoardo.

Made in Italy, com’è nato il nome?

Ci ha messo insieme il maestro De Amicis, il nome l’hanno invece scelto i produttori e gli autori. Come nome ci piace molto perché il produttore ci ha detto “Voi immaginatevi in America con questo nome”! E ho detto “Wow”, ci troviamo bene insieme.

Presumo quindi che vi piacerebbe seguire la carriera de Il Volo…

(sorride) Il successo del Volo è molto sopra, non aspiriamo ad arrivare proprio dove sono arrivati loro però comunque ci auguriamo il meglio dopo la fine del programma, di continuare e magari andare avanti.

Avete un genere che preferite? Una canzone a cui siete legati particolarmente nel programma?

Molti di noi amano il pop e anche il rock, seguiamo tutti i generi del pop. Qua però ci stiamo mettendo anche alla prova con il genere degli anni ’80. Ci hanno affidato i BeeJes con Staying Alive. La canzone, invece, a cui siamo più legati è How Deep is your love.

C’è un momento che ricordi particolarmente di queste puntate?

Il primo ricordo che abbiamo è quello di aver affiancato cantanti importantissimi… Nek, Gigi d’Alessio e Raf. E poi sicuramente essere giudicati da persone importanti come Chiara Galiazzo, Massimiliano Pani, Lorella Cuccarini e Fabrizio Frizzi. Rimarrà, a prescindere, questa esperienza.

Fra un anno cosa ti piacerebbe continuare a fare? Cosa sogni?

Sicuramente di continuare come gruppo, come Made in Italy e di stare sempre insieme. Ci siamo affiatati, ci troviamo bene insieme.