Satyricon: Satyr ha un tumore al cervello

Al momento pare benigno, ed il cantante/chitarrista potrebbe conviverci per il resto della vita.

Una pessima notizia arriva da uno dei luoghi più inaspettati: l’account instagram della Wongraven Wines, i vigneti di proprietà di Satyr, frontman dei Satyricon.
L’ultima foto postata raffigura proprio Satyr, che cammina con aria decisa fuori da un ospedale. Questa la didascalia, scritta dal cantante/chitarrista:

“Otto giorni fa mi sono sentito all’improvviso malissimo, e sono stato portato di corsa all’ospedale. Gli esami hanno rivelato che c’è un oscuro passeggero nella mia testa. Probabilmente è un passeggero benigno. Posso conviverci, a patto che non diventi più grosso. Rimuoverlo è estremamente complicato, per questo lo si farà solo se diventasse di una dimensione che lo renda una questione di vita o di morte.
A ognuno viene dato il suo mazzo di carte, e per pura casualità questo è quello dato a me. Ci sono molte persone che devono sopportare cose molto peggiori della mia, quindi non mi dispiace per me stesso. Ho una gran famiglia, molti amici, i Satyricon, i vigneti Wongraven, e molte persone che sostengono i miei sforzi in giro per il mondo.
Trascorrerò le prossime due settimane cercando di riacquistare le forze, e poi proverò a scrivere materiale per il nuovo disco dei Satyricon, e ricominciare con tutti i miei progetti vinicoli.”

E’ proprio vero che alcune malattie, anche molto serie, colpiscono all’improvviso: solo due mesi fa Satyr era sul palco del Fosch Fest a Bagnatica, incantando il pubblico…

Augurando tutto il meglio a Satyr, speriamo che segua l’esempio di Nergal dei Behemoth, che sconfisse la leucemia con la forza dell’ateismo e del black metal!

Di seguito, la foto su instagram dalla quale si è appreso della malattia di Satyr.

I'm going home. I got extremely sick 8 days ago and was rushed to hospital. Scans have shown that there is a blind passenger in my head. Most likely it is benign. I can live with it as long as it does not grow bigger. Removing it is extremely complicated and should only be done if it grows into a size where it is a matter of life and death. We all get our set of cards and this happened to be one of mine. There are so many people who have to deal with much worse things than I do, so I do not feel sorry for myself. I have a great family, lots of friends, Satyricon, Wongraven Wines and many people who support my endeavours all over the world. I will spend the next two weeks trying to get my strength back, then try to starting writing on the new Satyricon again and pick up where I left on all my wine projects. 👊👊👊 #thankyou

Una foto pubblicata da Wongraven Wines (@wongravenwines) in data:

I Video di Blogo

Chevelle-Jars