Caparezza, Compro Horror: testo e video (a 360 gradi)

Compro Horror di Caparezza: testo e video a 360° gradi.

Non c’è niente da fare, Caparezza è un genio. L’ennesima dimostrazione della genialità del “rapper cantautore” ci è stata fornita dal videoclip del suo nuovo singolo intitolato Compro Horror, il tredicesimo brano estratto dall’album Museica (disco di platino e premiato al Tenco come miglior disco del 2014). Sì, perché il videoclip ufficiale del singolo (diretto da Alex Bufalo) si può vedere a  360° gradi. Come? Spostando il cursore – verso l’alto, il basso, destra o sinistra – si può avere di fronte a noi sia “Capa” che tutto il mondo che lo circonda visto da ogni angolazione possibile. Lo staff consiglia la visione di Compro Horror con Google Chrome o con l’app Youtube per Android o iOS.

Si tratta di una trovata all’avanguardia e – quasi – inedita per il mercato italiano; il primato italiano va al rapper Mostro che aveva girato il video di Sento proprio con questa tecnica. C’è un solo rischio da non sottovalutare: l’attenzione rischia di soffermarsi troppo sulla spettacolarità del video ed la musica potrebbe passare in secondo piano.

La clip è stata girata nell’ex manicomio di Grugliasco, un Comune della provincia di Torino, ed è ispirata al concetto del Dipinto Spaziale di Lucio Fontana: “Le tele squartate di Fontana diventano il pretesto per raccontare l’attenzione morbosa di chiunque verso i fatti di cronaca nera. Il Compro Horror valuta la tua salma e la paga più di tutti”. Il cantante di Molfetta si trasforma, qui, in un “compratore” d’arte, ma si ritrova di fronte solo una sfilata di cattivi esempi (speculazioni, voyeurismo, morbosità) che contraddistinguono la televisione ed i giornali.

 

Caparezza, Compro Horror, Lyrics

Compro horror, ne sono ingordo
come il traffico dell’ingorgo
ogni crimine ha un indotto
che io trasformo in un lingotto

Perciò ti dico stai attento alla gente che tratti
vivi in un mondo di pazzi, mica nel Mondo di Patty
tuo nipote assomiglia ad Harry Potter ma può accoltellarti
e sezionarti in un bel po’ di parti

Avada Kedavra, Avada Kedavra
scompare criminale, rimane cadavra
lasciamo che il killer evada, magari a Granada
o davanti alla telecamera male che vada

Denaro in palio portami puro sangue
futuro splatter, pago sicuro salme
prendi Lazzaro, non lo svegliare, piazzalo
Ammazza, oh. Non hai capito? Ammazza, oh.

Compro horror e pago più di tutti
compro horror spuntati come funghi
compro horror tutta la settimana
lama lama, fama fama, lama lama, fama fama

Spensierata te ne vai nei boschi
ma i tuoi fidanzati laidi e loschi
pare che possano strippare, fanno i grossi
ma senza le lame sono come Austin Powers

Ti fanno fuori, baby
pure ‘sti fuori sede
scattano le sirene
non siamo messi bene
aule dei processi piene
imputati messi insieme, messinscene

Il giorno dell’omicidio nessuno nei paraggi
tranne i registi già pronti con i lungometraggi
un delitto tira l’altro come ciliegie
brindiamo con i globuli dei teenagers

E’ il mercato dell’horror, è oro e argento
altro che l’horror di Argento
queste anime stanno marcendo
fruttano sotto l’insegna che accendo

Compro horror e pago più di tutti
compro horror spuntati come funghi
compro horror tutta la settimana
lama lama, fama fama, lama lama, fama fama

Sul letto tu con lei nei pigiami
le dici mmmh, sembri Shaggy
ma poi la baita dove sei e ti sciali
diventa l’Overlook Hotel di Shining

Te la vedi nera nella crociera
per il comandante la scogliera non c’era
porta la divisa ma stasera al cellulare improvvisa
pare Ella Fritzgerald
e tutti vengono da me per una stima
pure tu, che ti ecciti dalla vetrina
e come te mille latenti killer
degni di Frank Miller

Compro horror e pago più di tutti
compro horror spuntati come funghi
compro horror tutta la settimana
lama lama, fama fama, lama lama, fama fama.

srapi.setPkey(‘252b199f1f3067f890b493eb52294b48’); srapi.setSongId(751869); srapi.run();

I Video di Soundsblog