Pico Rama: Regali del divino (mer*da) è il nuovo singolo dopo Pechino Express: testo

Pico Rama, Regali del divino è il suo nuovo singolo.

E’ tornato alla musica “con paraculaggine” (cit.), Pico Rama. Dopo la breve esperienza vissuta all’interno dell’adventure reality Pechino Express, il cantautore è tornato a scrivere rime – le soprannominate “perle di Pico” – e produrre musica. Venerdì 25 settembre, quindi, uscirà il suo nuovo singolo: si intitola Regali del divino (merda), è un brano dub-raggae realizzato con l’accordatura aurea a 432 Hz. Il testo è ironico ed autoironico: “Siamo canali tra il cielo e la terra ma siamo pieno di merda”.

“Facile dire merda – ha spiegato – mica facile darle la giusta connotazione: può essere un esclamazione dettata dalla rabbia quanto dall’incredulità, può essere quella nel cervello di cui parla Bruce Willis mentre risponde a Dennis Franz, può essere quella che auguri a chi calca il palco teatrale o un insulto fatto col cuore, può essere la fotografia di una personalità o la descrizione di chi vive in viaggio. Che lo si voglia o meno, è dentro ognuno di noi… siamo canali tra il cielo e la terra, ma siamo pieni di merda; anche i regali del divino fermi nell’intestino”.

Regali del divino (merda) anticipa il suo prossimo album che vedrà la luce a novembre 2015. “Il mio primo lavoro resta la musica – ha spiegato a Reality & Show – Sto lavorando a questo disco da un bel po’, è il mio terzo album in studio ed uscirà con Mescal. E, con orgogliosissima paraculaggine, ho deciso di farlo uscire proprio adesso, cavalcando l’onda del programma”.

Quindi ha spiegato: “Tutto il disco parla di espansione della coscienza e di lavoro spirituale. Ho scoperto che l’unico vero lavoro spirituale è quello che va a lavorare sulla merda, non sulla luce. La luce, semplicemente, possiamo accoglierla, ascoltarla, sentirla, facendola passare attraverso i nostri canali. Il problema è che siamo ostruiti di merda, ostruiti da condizionamenti, traumi, meccanismi psicologici che non ci appartengono”.

Pico Rama, Regali del divino (merda), Lyrics

Ora vomita tutta la merda
che negli anni hai buttato giù.
Anche al centro della guerra
vi è celato il bambino Gesù.
Come è caduta la coda
cadrà anche la moda di fare finta
di esser schiavi ma cogli l’antifona
sappi che l’anima non si recinta.
Vomita tutta la merda
nella selva o in un bidet.
Sgomita in vetta la perla
che mantieni dentro te.
Come è caduta la coda
cadrà anche la moda di fare finta
di esser schiavi ma cogli l’antifona
sappi che l’anima non si recinta.

Siamo canali tra il Cielo e la Terra,
ma siamo pieni di merda.
Anche i regali del divino:
fermi nell’intestino.

Caga di più. Vomita tutto.

Tu ed io, tutti gli umani da Christiania a Rio,
madre Teresa e padre Pio,
in tutti quanti, dal killer al santo,
risiede un Buddha, anche se un po’ contratto.
In tutti quanti tantissima merda,
caga col pianto, con l’urlo e col canto.
Crediamo di essere fatti di merda
ma la conteniamo soltanto.

Siamo canali tra il Cielo e la Terra,
ma siamo pieni di merda.
Anche i regali del divino:
fermi nell’intestino.

Ora vomita tutta la merda
che negli anni hai buttato giù.
Anche al centro della guerra
vi è celato il bambino Gesù.
Come è caduta la coda
cadrà anche la moda di fare finta
di esser schiavi ma cogli l’antifona
sappi che l’anima non si recinta.
Vomita tutta la merda
nella selva o in un bidet.
Sgomita in vetta la perla
che mantieni dentro te.
Come è caduta la coda
cadrà anche la moda di fare la coda
davanti alla roba che reputi utile,
ma tutto è già dentro di te.

Siamo canali tra il Cielo e la Terra,
ma siamo pieni di merda.
Anche i regali del divino:
fermi nell’intestino.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →