#CantoAnchio: una canzone per combattere le barriere architettoniche (testo e video)

Il video ed il testo della canzone che sta spopolando sul web.


“Contribuire all’abbattimento delle barriere architettoniche per i disabili con un sorriso. Ci ha provato – e ci è riuscito – un comico toscano con un video”. Così, ieri sera, l’anchorman del Tg 5 ha raccontato l’idea di Lorenzo Baglioni, giovane cantastorie fiorentino, per combattere le barriere architettoniche con una canzone che fa divertire e pensare.

Il brano, #CantoAnchio, nasce sulle note di Vengo anch’io no tu no e vuol essere – anche – un omaggio ad Enzo Jannacci. Co-protagonista del video Iacopo Melio, un 23enne, paladino del web (ma non solo) grazie alla campagna #voglioprendereiltreno. L’obiettivo di Iacopo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e far conoscere le difficoltà che incontra un portatore di handicap nella vita di tutti i giorni.

E così, in #CantoAnchio, vengono raccontate le difficoltà dei disabili. Alcuni spostamenti che per noi risultano scontati (come andare allo stadio, al mare o a casa di un amico che abita all’ultimo piano) diventano dei grandi problemi per chi è in carrozzina.

#CantoAnchio, testo

Si potrebbe andare tutti quanti al mare a Viareggio
si può prendere il treno alle 9.00 e siam lì per le 10
ci si ferma in un bar a comprare la schiaccia coi ceci
Ah già che scemo, c’è qui Iacopino che non ce la fa!
Vengo anch’io! Eh non si può! (x3)
Ma perché?
Perché c’è il treno, è un casino con la cazzorrina
ma poi che te ne frega a te di andare a Viareggio?
Si possono fare un sacco di cose più ganze. Tipo…

Si potrebbe andare tutti quanti a vedere la Viola
c’è il 14 ferma, mi pare, davanti allo stadio
per sentire il commento magari si porta una radio
Ah già che fava, c’è qui Iacopino che non ce la fa!
Vengo anch’io! Eh non si può! (x3)
Ma perché?
Ma perché l’autobus non sempre c’ha le pedane, Iacopino
poi magari c’è un casino di gente
ma poi che te ne frega a te di andare a vedere la Fiorentina?
Eh?

Si potrebbe andare tutti quanti a casa di Marco
non s’ha mica bisogna di uscire per esser felici
e ci basta passare così una serata fra amici
Oddio che grullo, c’è qui Iacopino che non ce la fa!
Vengo anch’io! Eh non si può! (x3)
Ma perché?
Ma perché Marco sta all’ultimo piano Iacopino
non c’è l’ascensore, come si fa?
Ma poi che te ne frega a te di andare a casa di Marco
si possono fare un sacco di altre cose.

Si potrebbe allora cantare qualcosa che piaccia alla gente
e sperare la gente lo veda e si fermi a pensare
che magari così poi ne parlano al telegiornale
per vedere se cambia qualcosa e l’effetto che fa…

#cantoanchio (x8)

I Video di Soundsblog