Karkadan, Essid: testo e video

Un pezzo in arabo su base trap anticipa Klit W Radit, il nuovo disco ricco di ospiti del rapper tunisino residente a Milano

Essid è il nuovo brano di Karkadan. Rappato in arabo su una produzione musicale trap di Low Kidd, il pezzo è una metafora della società moderna in cui vari animali rappresentano altrettante personalità: nel brano si parla di un corvo che osserva gli atteggiamenti di varie specie animali di fronte al cadavere di un leone, e tra questi prevalgono ipocrisia, falsità, opportunismo e cinismo.

Il videoclip, diretto dal giovane talento Alessandro Murdaca, è girato in una zona di Milano con una cattiva reputazione dovuta a episodi di microcriminalità sottolineati dalle cronache cittadine: il quartiere a ridosso di Via Imbonati. Karkadan vive in questa zona da circa un anno e ha coinvolto i ragazzi del quartiere nella realizzazione del video.

Il singolo anticipa l’uscita di un nuovo lavoro del rapper di origine tunisina, Klit W Radit (Mangio e vomito), in cui si affrontano varie tematiche sociali – tra cui anche il rapporto tra islamismo e cristianesimo – e in cui saranno ospiti solo rapper italiani che rimeranno su produzioni musicali trap, ovvero su basi caratterizzate dalla presenza di batterie riprese da drum machine, da sub-bass ‘pesanti’ e profondi, da sintetizzatori elettronici, pianoforti effettati, da cori e voci che accompagnano suoni orchestrali cinematografici, impiegati con l’intento di ricreare un’atmosfera tetra e cupa.
La curiosità per il progetto è molta…

Karkadan, Essid – testo

[lyrics id=”751869″]

غرغرالغراب راصيد ممشا حد في عزاه غرغرالغراب بكا العصيد كان التمساح شاف القط عايش على فضلة سيدو تصوحب البهيم ومبعد تقول صكني علاه علاه مات الصيد وممشا حد لعزاه غرغرالغراب في الغابة بكا عالصيد كان التمساح
را ذيوبا حلا فامها عالمفتاح را قرودا تحمي في البنوك مالناس

srapi.setPkey(‘252b199f1f3067f890b493eb52294b48’); srapi.setSongId(751869); srapi.run();

I Video di Soundsblog