Dolcenera, Un peccato: testo del nuovo singolo

Dolcenera, Un peccato è il suo nuovo singolo.

Dolcenera ha “sfornato” un nuovo, accattivante, singolo. Da venerdì 28 agosto è in rotazione radiofonica, e su tutti gli store digitali, Un peccato, un brango caratterizzato da un suono che unisce e contamina gli strumenti musicali orientali all’elettronica. L’obiettivo, infatti, è quello di richiamare la giungla e la primordialità attraverso la sua ritmicità scandita da loop di suoni: una chitarra per emulare il barrito di un elefante in India, il gong della Cina, il koto della musica giapponese, l’arpa per l’estremo oriente. In questo mondo sonoro primordiale, c’è anche la presenza di un uomo ed una donna che, con la schiocco delle dita non a tempo, contribuiscono alla “parte naturale” della ritmica del pezzo.

Un peccato è il quarto inedito – dopo Niente al mondo, Accendi lo spirito e Fantastica – estratto dall’album Le stelle non tremano, il sesto album in studio della cantautrice in uscita l’11 settembre, a due anni di distanza dal precedente lavoro (L’evoluzione della specie). Album già in pre-order con la possibilità di scaricare anche il brano Immenso.

Dolcenera, Un peccato, Testo

[lyrics id=”751869″]

Se si spoglia un’anima
di ogni ragione
resta solo un timido accenno negli occhi

Poter dare solo una sola
occasione all’amore
prima che ognuno sia preso dalla sua stessa vita

Prima che la poesia
ci sembri follia
prima che diventi un ricordo
un ricordo
e un peccato

L’estate vola via
scossa da un vento orchestrale
si infrange su di noi
…è solo un peccato

L’estate vola via
dura un sorriso crudele
non sai più cosa dire
con alto peccato
un altro peccato
un vero peccato

Ogni bacio chiama un altro
e poi un altro ancora
un paesaggio che stiamo per lasciare per sempre
e che vorremmo portarci lontano
un ricordo, un ricordo, un ricordo
è un peccato

L’estate vola via
scossa da un vento orchestrale
si infrange su di noi
…è solo un peccato

L’estate vola via
dura un sorriso crudele
non sai più cosa dire
con alto peccato
un altro peccato
un vero peccato

Scivola sulla pelle
scivola e se ne va
scivola il piacere
senza lasciare scia
come una barca a vela
che mi trascina via
altro che Adamo ed Eva
chi mi assolverà?

L’estate vola via
scossa da un vento orchestrale
si infrange su di noi
…è solo un peccato

L’estate vola via
dura un sorriso crudele
non sai più cosa dire
con alto peccato
un altro peccato
un vero peccato

Chi è senza #UnPeccato …. gliene regalo uno! Manu Dolcenera

Posted by Dolcenera on Lunedì 31 agosto 2015

I Video di Soundsblog