Per Sempre Mia Martini, lo speciale di venerdì 31 luglio 2015

Mia Martini protagonista di uno speciale in onda su Rai Uno venerdì 31 luglio 2015: tutti gli ospiti e le esibizioni su Blogo.it

  • 21.23

    Sta per iniziare lo speciale Per Sempre Mia. Vi aspettiamo!

  • 21.25

    Dall’Auditorium Rai di Napoli comincia il programma con la voce dell’indimenticabile Mia Martini e alcune immagini della sua carriera. Parole scritte da Claudio Baglioni per la cantante nel 1971. Entra Giletti: “Tutto nella sua vita ruotava intorno alla parola Amore, era qualcosa di imprescindibile, era il suo universo”.

  • 21.28

    “Tu, tu che sei diversa, Almen tu nell’universo” canta Loderana Bertè con la voce emozionata e intensa.

  • 21.32

    Abbraccio tra Massimo Giletti e Loredana Bertè. E li raggiunge anche Gigi, poco prima al pianoforte. Loredana:” Tremo perché sono felice, mi sembra un regalo troppo grande”. La canzone è stata tenuto nel cassetto per 17 anni prima che si decidesse a inciderla.

  • 21.34

    Immagini di repertorio per ricordare Mia Martini sotto le note di Piccolo Uomo: “Non ho nessuna intenzione di autodistruggermi o di diventare un mito, mi limito a cantare canzoni d’amore, è qualcosa di così antico che nessuno riuscirà a mai a distruggerlo”. C’è spazio anche per Minuetto e Gli uomini non cambiano.

  • 21.36

    Loredana: “Mia era il mio universo, un punto di riferimento… e una grande cuoco!”.

  • 21.38

    Luzato Fegis, Marino Bartoletti e Ombretta Colli in studio per commentare le immagini di Mia Martini in versione “ragazza ye ye”.

  • 21.38

    “All’estero di nomi italiani famosi ce ne sono tre, Spaghetti, Martini e la Pizza. Scegli tu”. Così Mia Martini -come nome d’arte- nacque.

  • 21.41

    Ascoltiamo un passaggio della sua esibizione di Piccolo Uomo. E’ il 1972. Bartoletti: “Esplode dopo alcuni anni di rodaggio il Festivalbar anche grazie a Mia Martini e riesce a battere i Pooh, Patty Pravo, Ornella Vanoni”

  • 21.43

    Anna Tatangelo canta Gli uomini non cambiano. Brividi con questa canzone. “Ci sono alcuni che cambiano ma tanti altri no” commenta Anna. “Questa canzone me la sono sempre sentita nel cuore, quando ero piccolina vincevo tanti concorsi con questa canzone”

  • 21.48

    Mara Venier quando intervistò Mia: “Io non sono una donna battagliera, sono pacifista ma non so come mai mi trovo sempre negli inferni” ammette la cantante. “Viva l’amore anche quando non c’è”.

  • 21.54

    Dopo la pausa entra Mara Venier: “Tra noi due è nata subito un’affinità tra donne che soffrivamo per amore”.

  • 21,59

    Gino Paoli e Mia Martini in un vecchio filmato. Massimo: “Mimì si arrabbiò molto perché Gino Paoli era entrato molto, troppo, nella parte”. Poi si parla di Ivano Fossati, una storia tormentata e complessa.

  • 22.01

    Ivano: “Mia è la più grande cantante dal punto di vista tecnico, interpretativo e umano”. Lei raccontò del loro incontro come un Big Bang tra due treni. Mara: “Non esiste una donna che non pensa, davanti a un grande amore, di volere dei figli”.

  • 22.03

    Eccola nella sua interpretazione di Quando Finisce Un Amore.

  • 22.06

    Loredana Bertè canta Stiamo come stiamo in una sovrapposizione di voci.

  • 22.11

    Esibizione di Sanremo 1993. “Io cantavo una versione, Mimì cantava l’altra. Ma parla di orfanelli vero? Ma va parla della mafia russa!”. Meravigliosa. Mimì si arrabbiò. Il giorno dopo da Mara: “Per Loredana mi hanno dato il premio boyscout. E’ stato divertente, imprevedibile, una specie di film”. Per tre mesi non si sono più parlate.

  • 22.14

    Nell’album postumo live Mimì l’ha fatta da sola. Mara: “Sappiamo tutti il valore di Mimì come artista, io sono convinta che sia stata una grandissima donna. Lei lo è stata”.

  • 22.18

    Una delle loro rare apparizioni tv.

  • 22.26

    Si torna a parlare di Ivano Fossati. E assistiamo a un’esibizione di Loredana mentre interpreta Non sono una signora. E si capotta sul palco.

  • 22.29

    “E’ vero che non hai detto a Mia che ti eri sposata?” “Ma di quale matrimonio parli?”. Ma quanto la amiamo? Con Borg: “Sua madre mi ha detto: Un figlio? No solo con lo stesso sangue svedese di mio figlio”.

  • 22.32

    Parole di grande stima e affetto tra Loderana e Mia. Scopriamo anche che Renato è stato bocciato due volte alla patente. E si parla della grande amicizia tra le due e Renato Zero: “Il grande sogno era Milano dove c’erano le case discografiche”.

  • 22.34

    In un convento hanno provato a far entrare anche Renato Zero in versione femminile “E’ nostra sorella”, perché aveva i capelli lunghi. Ma non ha funzionato. Nessuna casa discografica voleva ascoltarli.

  • 22.37

    26 anni dopo, il Premio della Critica per Mia Martini consegnato nelle mani di Loredana Bertè commossa.

  • 22.38

    E non finisce mica il cielo, altra canzone da pelle d’oca.

  • 22.42

    In studio la interpreta Mietta. “Quanto canto le canzoni di Mimì tremo, mi sento male” confessa. Luzato Fegis racconta di come è nato il Premio della Critica. “La canzone E non finisce mica il cielo era stata premiata proprio dai giornalisti che si ribellarono perché non fu capita”.

  • 22.44

    Dopo la pubblicità il grande legame di Mia con Napoli.

  • 22.51

    Cumm’è è il brano di apertura dopo la pubblicità: cantano Gigi d’Alessio, Enzo Gragnaniello e Loredana Bertè.

  • 22.56

    Enzo Gragnaniello scisse per Mia il brano “Donna”. Dice: “Mi aveva colpita al cuore, sentendola cantare sola al pianoforte ne ho sentito l’essenza, la parte cruda, sono riuscito vedere la sua anima… grandissima in una donna piccolissima”.

  • 22.58

    Rapporto complesso tra Mia e Sanremo: viene esclusa due volte, anche l’anno prima di morire. Luzato Fegis: “Claudia Mori disse ‘Io non canto in un Festival in cui è stata esclusa Mia Martini. Deve andare a Sanremo anche solo per cantare l’elenco telefonico’. Non venne comunque riammessa e la Mori rientra”.

  • 23.00

    Abbraccio amarcord tra Claudia e Mia.

  • 23.02

    Marco Masini canta Padre davvero

  • 23.09

    Luzzatto Fegiz ricorda la voce terribile con alcuni impresari e musicisti con cui aveva discusso che dicevano portasse male. “E’ meglio avere la peste perché ti puoi curare e fare un test ma per la iella? Cosa puoi fare? Una radiografia?”

  • 23.12

    Masini, anni fa, anche lui inseguito da quella voce e, a Radio Due, Mimì aveva preso le difese del cantante fiorentino.

  • 23.14

    Nel 78 partecipa a un programma cult e in cui ironicamente si fa “mettere al rogo” apposta.

  • 23.17

    Piero Chiambretti in studio “per nostalgia” e legge una lettera di Celentano. Tema: ipocrisia o iella.

  • 23.31

    Anna Tatangelo canta Piccolo Uomo. Chiambretti dopo ricorda che la Bertè è nata lo stesso giorno della sorella e di Sofia Loren.

  • 23.45

    Arriva anche Valeria Marini. Piero: “Sei una bomba, quando è nata l’hanno scambiata per un maschio” Valeria: “Lei era davvero avanti e trasmetteva emozioni grandissime”:

  • 23.48

    E’ il momento di Minuetto, duetto tra Aida Cooper e Loredana. E io sono Spotify sulla discografia di Mia Martini, per inciso. Riascolto immediato. Il testo è di Califano, l’unico riuscito a scrivere le parole per la musica.

  • 23.58

    La nevicata del-56 cantata da Anna Tatangelo e Gigi d’Alessio. Luzzato Fegis: “Siete stati commoventi stasera”

  • 00.03

    Cixi canta La costruzione di un amore

  • 00.09

    Aida Cooper ammette che negli ultimi tempi avrebbe voluto essere più vicina a Mia Martini. E duetta con Enzo Gragnaniello in Donna.

  • 00.14

    Giorgio Gaber pensava che Mia fosse seconda solo a Mina come vocalità e intensità.

  • 00.19

    Si chiude con Gigi d’Alessio e Loredana Bertè con Almeno tu nell’universo

Mia Martini celebrata su Rai Uno- come merita- nello speciale “Per sempre mia” in onda venerdì 31 luglio 2015 dalle 21.20 su Rai Uno. A condurre il programma sarà Massimo Giletti e verrà omaggiata la celebre cantante mai dimenticata, anche attraverso le sue canzoni più emozionanti e famose.

Sarà una serata totalmente dedicata a lei, con amici e compagni di una vita per ricordare e celebrare la grande ”Mimì”, una donna tormentata, un’artista raffinata ed intensa che ha saputo regalare al suo pubblico una delle voci più belle e significative della musica leggera italiana.

Non mancheranno filmati esclusivi, aneddoti, testimonianze inedite ed esecuzioni dei brani più significativi di Mia Martini, alcuni dei quali entrati nell’immaginario collettivo, da “Padre davvero” a “Piccolo uomo”, da “Minuetto” ad “Almeno tu nell’universo”, fino agli ultimi grandi successi “Gli uomini non cambiano” e “Cu’mme”.

Per Sempre Mia diretta streaming, 31 luglio 2015

E’ possibile seguire Per Sempre Mia a partire dalle 21.20 su Rai Uno oppure in streaming sul sito ufficiale Rai.Tv.

Per Sempre Mia, Second Screen

E’ possibile commentare il programma su Twitter con l’hashtag #PerSempreMia.

Noi di Soundsblog vi diamo appuntamento a partire dalle 21.15 circa per seguire e commentare insieme a voi questo speciale dedicato alla figura dell’indimenticabile Mia Martini. A più tardi!

I Video di Soundsblog