Kim Kardashian sulla copertina di Rolling Stone. Sinead O’Connor: “La musica è ufficialmente morta”

Attacco di Sinead O’Connor nei confronti della rivista, colpevole di aver dato la copertina alla più celebre delle Kardashian.

Sul nuovo numero di Rolling Stone, in Usa, campeggia, in primo piano, una voluttuosa Kim Kardashian, immortalata con berretto e il generoso seno in vista. Uno scatto sicuramente sensuale che avrà fatto felici numerosi maschietti sparsi per il mondo ma che, secondo Sinead O’Connor, è semplicemente intollerabile. E la cantante ha deciso di esprimere il proprio sdegno con un feroce e diretto messaggio via Facebook.

What is this c*nt (“I don’t smile much because it causes wrinkles”) doing on the cover of Rolling Stone? Music has officially died. Who knew it would be Rolling Stone that murdered it? Simon Cowell and Louis Walsh can no longer be expected to take all the blame. Bob Dylan must be fucking horrified. ‪#‎BoycottRollingStone‬ ‪#‎AGenerationIsBeingGroomedAndSilenced‬

Possiamo tradurlo più o meno così:

“Chi è questa p*****a c *** (“Io non sorrido perché mi vengono le rughe”) sulla copertina di Rolling Stone? La musica è ufficialmente morta. Chi avrebbe immaginato che sarebbe stato Rolling Stone ad assassinarla? Simon Cowell e Louis Walsh possono non essere più ritenuti colpevoli di tutto. Bob Dylan sarebbe stato fo**utamente inorridito”

La scelta di mettere la moglie di Kanye West sulla copertina della rivista musicale è stata al centro di numerose critiche soprattutto per l’assenza di velleità musicali da parte della donna (è apparsa solo come guest star in un video del marito). A onor di cronaca, anche altri personaggi slegati dal mondo delle sette note sono stati scelti come protagonisti del magazine, da Alec Baldwin a Jennifer Aniston. Ma la scelta della Kardashian ha provocato una vera e propria marea di polemiche e attacchi via Twitter.

Via | IrishExaminer