Ensi a Monza: foto-report dal concerto all’Arengario – Luglio 2015

Ottimo show del re del freestyle, accompagnato da una serie di ‘eroi locali’ brianzoli e da Comagatte e Walino, dalla Puglia: ecco com’è andata.

Dopo il concerto di Manu Chao alla Villa Reale, sicuramente è lo show messo in piedi dai ragazzi del Forum Giovani Monza l’evento open-air dell’Estate musicale Monzese.
Un headliner come Ensi, ed una serie di showcase in apertua sotto l’ombra dello spettacolare Arengario, e tutto ad ingresso gratuito: centinaia di amanti dell’hip hop hanno affollato la piazza fin dall’inizio, per una serata decisamente riuscita.

Quasi tutti gli MC e DJ sul palco giocavano in casa: i Gente Apposto sono una posse che a Monza ha addirittura dedicato un brano (accolto da ovazioni dal pubblico), e anche Miike Takeshi, quando non è chiuso in casa a studiare nuovi incastri lessicali, viene dalla città di Teodolinda: i suoi giri di parole hanno incantato il pubblico. Gli Eell Shous sono brianzoli (ScartyDoc ha anche presentato la serata), e hanno proposto sicuramente lo showcase più particolare della serata, con un brano dedicato agli animaletti simpatici ed uno al nastro adesivo grigio, inframezzando i momenti rap a quelli in cui spiegavano a voce una sorta di storia che teneva unito tutto lo show. Infine, il dj Big Hands dei Boogie Hands è di Monza, ed era evidentemente fiero di aver accompagnato il suo MC Boogie Ryan fin qui da Parma, per lo spettacolo più aggressivo della serata.

Quindi, tutti gli idoli locali hanno ottenuto meritati applausi, ma sono stati gli “outsider” Comagatte & Walino a lasciare tutti a bocca aperta, con il loro concerto “dalla Puglia con furore”. Pochi li conoscevano prima della serata, tanti li hanno amati non appena Comagatte ha aperto bocca e ha sparato senza problemi una serie di extrabeat da lasciare senza fiato. Accanto a lei, Walino aggiunge grinta nel raddoppiare le voci e stile quando va da solo, ed i 30 minuti concessi alla coppia sono stati stretti un po’ a tutti. Ottimi i testi, soprattutto l’ultimo dedicato ai musicisti emergenti, anche se le parti in slang pugliese forse non sono state tutte comprese in Brianza… ma in quel caso è il flow che parla, e qui ha parlato chiaro.

Tornando a DJ Big Hands, alla fine del suo set è rimasto sul palco, raggiunto da DJ2P, altro dj monzese, ed in particolare dj di Ensi. Mezz’ora di dj set a quattro mani, per poi far salire Ensi, che apre con Rispetto di Tutti, Paura di Nessuno. Un concerto di un’ora senza pause e composto solo da greatest hits, da Terrone ad Abracadabra, passando da Change e Number One. C’è anche posto per qualche estratto dai featuring, fra Ragazzo Della Piazza (dei Club Dogo, dedicata stasera a Piazza Arengario) e addirittura King’s Supreme del Machete Crew, preceduto da un po’ di freestyle.
E la serata ovviamente si chiude con il freestyle, richiesto a gran voce dal pubblico, con Ensi che sfida i fans: purtroppo molti degli oggetti che arrivano sul palco sono già stati onorati da rime in passato (scarpe, cartine senza contenuto, snapback), ma ci sono anche un paio di chicche come un Rosario e… una siringa (a memoria, la rima è stata “questa te la perdono solo se serve per l’insulina / ma cosa si negli anni ottanta, smettila con l’eroina!”). E anche se nel featuring con Salmo, Ensi cantava che “Tutti contenti non li farai mai”, sembra che stasera la piazza sia stata molto contenta, e non solo perchè il concerto era gratuito.

In apertura dell’articolo trovate l’intera galleria fotografica della serata, basta cliccare per vederla scorrere tutta. Di seguito, qualche altro scatto… con le scuse ai Gente Apposto perchè siamo arrivati mentre il loro set stava per finire

Eell Shous dj_big_hands_dj2p_monza.jpg ensi_monza_2015.jpg

I Video di Soundsblog