Tim Buckley, 40 anni dalla morte: dieci canzoni essenziali

Il 29 Giugno 1975 moriva a 28 anni per overdose di eroina Timothy Charles Buckley, padre di Jeff: breve storia di una delle più grandi voci della musica contemporanea.

Tim Buckley se ne andava a Santa Monica il 29 Giugno 1975, vittima di un’overdose di eroina che mise silenziosamente fine ad uno dei più grandi talenti sottovalutati del cantautorato statunitense degli anni Settanta.

Non ci giro troppo attorno e pecco di attacco di “lapalisse”: se non ci fosse stato Tim Buckley non avremmo avuto di certo quella gemma meravigliosa di Jeff Buckley, il figlio dalla voce cristallina, ma soprattutto la musica avrebbe perso un innovatore e sperimentatore che per primo coniugò testi intensi e profondi ad una ricerca musicale in grado di spaziare dal folk al rock psichedelico, passando per jazz e soul funk senza perdere il filo conduttore di una vocalità impressionante.

Da queste parti abbiamo scelto di celebrare questo anniversario con 10 canzoni essenziali di Tim Buckley che ne ripercorrano la carriera, sempre poco apprezzata dal pubblico che ha cominciato a scoprirne la meraviglia soltanto dopo la triste morte inaspettata. Tim Buckley è rivissuto poi attraverso la parabola ancora più crudele del figlio Jeff, che ha saputo condensare il talento irregolare e potente in un solo disco, Grace, uscito nel 1994.

I 40 anni dalla morte di Tim Buckley tornano a ricordarci non solo quanto l’eroina ci abbia fatto perdere in termini di potenze musicali, ma soprattutto servono a rispolverare colpevolmente la discografia essenziale di Tim Buckley. La nostra playlist la trovate qui sotto: buona scoperta.

Tim Buckley: discografia

1966 – Tim Buckley (Elektra Records)
1967 – Goodbye and Hello (Elektra Records)
1969 – Happy Sad (Elektra Records)
1969 – Blue Afternoon (Straight Records)
1970 – Lorca (Elektra Records)
1970 – Starsailor (Straight Records)
1972 – Greetings from L.A. (Straight Records)
1973 – Sefronia (DiscReet Records)
1974 – Look at the Fool (DiscReet Records)

Foto | Facebook