Backstreet Boys, Show ‘Em What You Are Made of nei cinema il 14 e 15 luglio 2015 [foto, video, trailer]

Show ‘Em What You Are Made of dei Backstreet Boys nei cinema per due giorni, il 14 e 15 luglio 2015.

I fan dei Backstreet Boys non possono sicuramente perdersi la possibilità di vedere, nei cinema italiani, per due giorni, il film documentario sulla band americana.

Un regalo per tutti gli appassionati, Backstreet Boys, Show ‘Em What You Are Made of, in uscita solo il 14 e 15 luglio distribuito da Microcinema, è un ritratto sincero, che ci accompagna tra gli alti e bassi della loro vita (compreso il rapporto con il loro primo manager, Lou Pearlman, finito in carcere per truffa), fino a quando, nel 2012, subito dopo il ritorno nella band di Kevin Richardson, sono andati a Londra a comporre un nuovo album, realizzare questo film e pianificare la tournée del loro ventennale. La pellicola permette di assistere a una straordinaria performance acustica della band, registrata in diretta al Dominion Theatre di Londra il 26 febbraio. Dal vivo e di fronte a 2.000 fan entusiasti, la band ha eseguito alcuni dei loro brani più amati, come I Want It That Way, As Long As You Love Me, Shape Of My Heart, Show ‘Em (What You’re Made Of) e In A World Like This.

Il regista Stephen Kijak riassume perfettamente il gruppo e il suo spirito, quando afferma

“Quello che ho scoperto lavorando con loro – e che legioni di fan dei BSB in tutto il mondo hanno sempre saputo – è che questi ragazzi cantano benissimo. E ora, dopo che gli splendori del periodo d’oro sono passati, fanno ancora quello che facevano un tempo perché amano il loro lavoro, sono bravissimi e i loro fan li amano. E loro amano i fan. Questo rapporto reciproco è straordinario. Quando abbiamo girato la fine del film, in un concerto a Toronto per la tournée dei loro vent’anni di carriera, le urla che provenivano dal palazzetto – ovviamente tutto esaurito – mi hanno quasi sollevato in aria. E’ stato impressionante. E, ovviamente, loro hanno ricambiato e dato vita a uno show straordinario”.

In apertura post alcune immagini del film.