Hozier: “Dieci persone che vogliono una selfie può mettere a disagio. Vuoi sparire”

I lati positivi e negativi della fama improvvisa. Ecco i commenti del cantante esploso con Take Me to Church.

Take Me To Church è una delle canzoni più ascoltate e acquistate degli ultimi mesi. Ha permesso al suo interprete, Hozier, di ottenere decine e decine di nomination e, soprattutto, di diventare famoso a livello internazionale, vendendo milioni di copie del suo singolo. Un brano che continua, ancora in queste settimane, a essere trasmesso in radio e tv. Una fama improvvisa che ha travolto Andrew Hozier-Byrne. E lo ha portato a fare alcuni bilanci negativi di questo successo mondiale:

“Quando ci sono dieci persone che vogliono fare una selfie con te, la situazione può mettere a disagio. Vuoi scomparire. Quando, poi, c’è una mano sul tuo lato B mentre scattano la foto è qualcosa che ti fa sentire un po’ un oggetto”

Ovviamente sono solo alcuni aspetti negativi di tutto il grande riscontro ottenuto anche se ciò significa non poter più prendere un drink con i suoi amici senza essere fermato dai fan.

“Ma questo è solo un piccolo prezzo da pagare. Potrei non essere in grado di andare in un pub di Dublino con gli amici ma questa è la cosa peggiore che posso dire. Essere in grado di fare questo per vivere? E’ un sogno che si avvera”

Il boom ottenuto con Take Me To Church? Ha preso alla sprovvista anche lui

‘Il mio background è folk e blues e non ho mai pensato che sarei finito in radio, in particolare con qualcosa come ‘ Take Me To Church’. Non sarebbe dovuta uscire ma lo ha fatto”

E per fortuna, possiamo aggiungere.

Via | SkyNews

I Video di Soundsblog