Miley Cyrus nuovo album: la casa discografica non vuole un disco “troppo strano”

C’è un po’ di preoccupazione sul possibile sound che la cantante americana potrebbe seguire per il prossimo disco.

Conclusa l’era Bangerz, Miley Cyrus sta lavorando al suo prossimo album e continua a macinare interviste e servizi sulle più svariate riviste. Si parla ancora con curiosità e interesse dell’ex Hannah Montana, tra copertine inconsuete e canzoni dedicate al suo pesce palla morto.

Pare, però, che l’amore per la sperimentazione di Miley stia un po’ preoccupando la sua etichetta discografica, disposta a rischiare fino ad un certo punto. E non oltre. Il timore che la Cyrus possa abbandonare il suo marchio di fabbrica che l’ha resa popolare e in cima alle classifiche con il suo ultimo lavoro, è tangibile. Non vorrebbero che il disco risultasse troppo “all’avanguardia” e rischiasse di allontanare i fan storici invece di avvicinare altro pubblico. A confessarlo è stata proprio lei, riportando un commento che si è sentita fare negli ultimi tempi:

“Sono dell’idea di ‘Non fare qualcosa di troppo strano, non renderlo all’avanguardia; non si può passare da Miley a Björk!”

Ad allertare la sua casa discografica è stata anche la rivelazione di Miley che ha ammesso di amare lavorare a casa sua, soprattutto in garage, senza avere gente intorno, in solitudine e in vena creativa:

“Non voglio avere autori, non devo avere dei cazz0 di produttori là”

L’unica conferma, ad oggi, è la collaborazione con il fidato Mike WiLL Made It che ha già lavorato insieme a lei in alcune tracce incluse in “Bangerz” tra cui proprio il primo singolo, “We Can’t Stop”.

Via | ContactMusic

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →