Iggy Azalea cancella la sua partecipazione al Pittsburgh Pride per alcuni vecchi tweet omofobi

Continua il periodo poco fortunato per la rapper: salta la sua presenza al Pride di Pittsburgh del 13 giugno 2015.

Iggy Azalea non sta passando uno dei periodi migliori della sua carriera. Il duetto con Britney Spears in Pretty Girls poteva essere il definitivo trampolino di lancio della sua carriera ma il brano sta riscuotendo un successo discreto, senza particolare infamia e lode. Il tour, invece, dopo un iniziale slittamento, è stato definitivamente cancellato e rimandato insieme all’uscita del suo prossimo album previsto (probabilmente) in un periodo imprecisato del 2016. Insieme a questa poco confortevoli novità, anche un suo impegno previsto per il fine settimana è stato cancellato. Questa volta, la causa risale al passato della rapper, prima che diventasse più famosa a livello internazionale.

Sabato 13 giugno, Iggy Azalea era stata schedulata come ospite, con relativa esibizione, al Pride di Pittsburgh. Ma il mondo Lgbt, una volta a conoscenza della sua presenza, non ha particolarmente gradito la sua partecipazione a causa di alcuni commenti ritenuti omofobi, dichiarati alcuni anni fa. La Azalea ha chiesto scusa per i commenti passati, dicendo di sostenere i diritti gay ma di non voler distrarre dall’evento. Per questo ha annullato la performance con un messaggio rivolto proprio a Pittsburgh:

“Io sono una convinta sostenitrice dell’uguaglianza. Purtroppo in passato, da giovane, ho usato le parole che non avrei dovuto pronunciare. Non volevo dire nulla di male e sono profondamente dispiaciuta nell’aver detto quelle frasi”

Uno dei Tweet al centro delle critiche risale al 2010 e diceva: “Quando i ragazzi sussurrano qualcosa l’uno nelle orecchie dell’altro penso sempre che ci sia un qualcosa di omosessuale”.

Via | Smh