Christina Aguilera, Bionic: curiosità e vendite sull’album uscito l’8 giugno 2010

Bionic di Christina Aguilera festeggia cinque anni dalla sua pubblicazione. Leggi alcune curiosità sull’album.

Dopo il grande successo di Stripped e Back to Basics, Christina Aguilera è tornata, nel 2010, con il suo nuovo album, Bionic. E questo disco ha rappresentato il primo passo falso nella carriera della cantante statunitense. Fu un insuccesso, soprattutto se paragonato alle vendite dei suoi precedenti lavori, e purtroppo non fu l’unico. Lotus, uscito a novembre del 2012, ebbe un riscontro ancora peggiore. Nel 2015 è atteso il prossimo disco di inediti della cantante, ex giudice di The Voice Usa, e, inutile sottolinearlo, a la grande responsabilità di far tornare la popstar ai vertici delle classifiche. Un altro insuccesso potrebbe essere molto rischioso, a questo punto.

Oggi, in occasione dell’anniversario dei cinque anni dalla pubblicazione di Bionic, vi riportiamo alcune notizie e curiosità sul disco, successivamente rivalutato e giudicato “troppo all’avanguardia per i tempi” dalla stessa Christina.

01. Bionic è uscito l’8 giugno 2010 ed è stato prodotto da Ladytron, Peaches, Goldfrapp, Pollow da Don, Samuel Dixon, Linda Perry, Tricky Stewart, Nicki Minaj, Le Tigre, Claude Kelly.

02. Ha debuttato al numero tre della Billboard 200 con 110.000 copie nella prima settimana e ha venduto 330.000 copie fino a settembre 2012. Nel Regno Unito, Bionic ha debuttato in cima alla chart, al primo posto ma con il più basso debutto in otto anni. La settimana dopo è stato il più grande calo dal primo posto (alla 29) nella storia della classifica britannica.

03. Si era parlato del Bionic Tour, annunciato poco prima che uscisse l’album ma poi cancellato a causa della scarsa vendita di biglietti e del riscontro deludente da parte del pubblico. Ufficialmente, però, i concerti vennero rimandati per mancanza di tempo, a causa dell’intensa promozione del disco e dell’impegno di Christina sul set di Burlesque.

04. Tra i temi chiavi dell’album spiccano il sess0 e il femminismo.

05. Originariamente, il disco doveva intitolarsi Light & Darkness e doveva uscire a settembre 2009.

06. Il 6 aprile venne rilasciato il primo singolo da apripista per l’album. La scelta è ricaduta su Not Myself tonight. Ha debuttato al 23esimo posto della chart americana. La critica ha apprezzato, in parte, il brano, paragonandolo, come sound uptempo, al suo miglior lavoro dai tempi di Dirrty. Il video ufficiale del pezzo vede una Aguilera in versione bondage, sensuale, con evidenti richiami a “Express Yourself” (1989) e “Human Nature” (1995). Per questo motivo fu definito, da molto, poco originale.

07. Woohoo, featuring Nicki Minaj, fu scelto come secondo singolo ma rilasciato esclusivamente su iTunes. Non fu mai ufficializzato come vero e proprio singolo e non fu girato nemmeno il video ufficiale.

08. You Lost Me fu, invece, il singolo ufficiale con un video diretto da Anthony Mandler. Venne rilasciato il 22 luglio.

09. Per l’Australia e la Nuova Zelanda, invece, venne rilasciato “I Hate Boys”.

10. Nonostante il terzo posto ottenuto al debutto, Bionic venne subito considerato un passo falso della cantante, paragonato a Back to Basics (2006), che conquistò la numero uno con 346.000 copie vendute in una sola settimana. La settimana successiva l’album è sceso al numero nove con un fatturato di 36.388 copie.

Bionic, Tracklist, Deluxe Edition

BIONIC – Deluxe Edition
1. Bionic
2. Not Myself Tonight
3. Woohoo feat. Nicki Minaj
4. Elastic Love
5. Desnudate
6. Love & Glamour (intro)
7. Glam
8. Prima Donna
9. Morning Dessert (intro)
10. Sex For Breakfast
11. Lift Me Up
12. My Heart (Intro)
13. All I Need
14. I Am
15. You Lost Me
16. I Hate Boys
17. My Girls feat. Peaches
18. Vanity
19. Monday Morning
20. Bobblehead
21. Birds Of Prey
22. Stronger Than Ever
23. I Am (Stripped)