Rock Am Ring, tempesta di fulmini: 33 feriti al festival metal

Fulmini caduti nel backstage e nel campeggio: il festival prosegue comunque.

Trentatre persone sono rimaste ferite dai fulmini caduti nelle prime ore di Sabato mattina nella zona del Rock am Ring festival a Mendig, in Germania.

Lo riferisce il The Guardian, specificando subito che nessuno è in pericolo di vita.

Il primo fulmine ha colpito verso la una di notte, quando Marilyn Manson aveva da poco finito di suonare, ed è caduto nella zona del backstage, ferendo otto persone dello staff del festival. Le attività notturne del festival sono state interrotte, ed è stato offerto riparo a molti fan (quelli residenti nel campeggio) sotto delle enormi tende a prova di fulmine.

Quando tutto sembrava tornato alla normalità e la gente tornava a dormire, alle 4 di notte un altro fulmine è caduto nella zona nel campeggio, ferendo altre 25 persone. Tutti i feriti sono stati portati in ospedale, ma nessuno aveva ferite gravi e per fortuna nessuno è stato colpito direttamente dal fulmine.

Quindi, passata questa tempesta di fulmini, l’organizzazione ha deciso di proseguire con il festival, i cui headliner sono Foo Fighters, Prodigy, Die Toten Hosen e Slipknot.

Alcuni presenti hanno registrato un video della tempesta: potete vederlo in apertura dell’articolo (spoiler: non si vede un granchè nel video, se ce ne saranno di più significativi aggiorneremo la pagina).