Eurovision 2015 diretta seconda semifinale 21 Maggio: i paesi qualificati

Eurovision 2015 in diretta stasera 21 Maggio 2015

eurovision finalisti
Con il passaggio di Lituania, Polonia, Slovenia, Svezia, Norvegia, Montenegro, Cipro, Azerbaijan, Lettonia e Israele nella seconda semifinale dell'Eurovision 2015, si conclude la lista dei 27 Paesi che Sabato 23 Maggio si sfideranno nella finale ESC 2015.

Una seconda semifinale come sempre rapida e piacevole nonostante alcune delle canzoni non fossero un granché: ma l'atmosfera di festa che si respira è tutto, e queste due ore volano via.

Piccole interviste con i paesi già qualificati di base, tra i quali sono apparsi i nostri 3 ragazzi de Il Volo che, travolti dagli urli del pubblico della Wiener Stadthalle, hanno speso due parole sulla loro esperienza a Vienna:

Bene, tutto bene. Vogliamo rappresentare il nostro paese nel modo migliore e rendere gli italiani orgogliosi di noi. E fargli sentire il nostro Grande Amore!

Eurovision 2015, la diretta della seconda semifinale

  • 23.00

    Al grido "Buongiorno Australia e buonanotte Europa", si chiude la seconda semifinale dell'Eurovision 2015. Grazie a tutti della compagnia!

  • 22.55

    Ecco i dieci paesi finalisti: Lituania, Polonia (che coooosa?!), Slovenia, Svezia (e andiamo!), Norvegia, Montenegro, Cipro, Azerbaijan, Lettonia, Israele (yee!).... e tutta la lista completa che vedremo sabato 23 per la finale.

  • 22.55

    Ed ecco il nostro IDOLO, Jon Ola Sand, il capo della baracca!

  • 22.52

    Un anticipo sui Paesi già qualificati. Il pezzo dell'Inghilterra e dell'Australia mi piace già, quello della Francia e della Spagna inascoltabile. Ed eccoli qui i nostri tre canterini de Il Volo.

  • 22.48

    Il trio dell'Austria gioca in casa e si prende il bagno di folla (ma il campanilismo mi costringe a dire che anche il Volo ha avuto una bella dose di applausi).

  • 22.47

    Certo che il carisma della cantante della Germania è sotto le scarpe... Riesce a malapena a spiccicare una parola.

  • 22.46

    "Bene, tutto bene" è l'esordio dell'intervista de Il Volo. "Vogliamo rappresentare il nostro paese nel modo migliore e rendere gli italiani orgogliosi di noi. E fargli sentire il nostro Grande Amore." "Usciamo insieme ma quando siamo a casa stiamo con le nostre famiglie." Urli della folla quando nominano l'Italia.

  • 22.45

    Breve intervistina agli inglesi che gareggeranno Sabato. No ma se è british lui quando parla.

  • 22.40

    Eurovision: stop voting now. Video divertente sulle votazioni sbagliate nel corso degli anni. Dove lo avevamo perso 'sto svedesino mezzo ubriaco? (Niente, ce l'ho con gli scandinavi stasera. Ciao Thor.)

  • 22.39

    Ultimo minuto per le votazioni!

  • 22.35

    Secondo recap dei semifinalisti di questa serata.

  • 22.31

    L'apporto alla storia dell'Eurovision da parte dell'Austria. Un video ironico con pittori, registi, inventori vari austriaci che in qualche modo hanno "influenzato" la manifestazione. Io adoro queste scemenze. "lo guardate dal divano? Indovinate chi ha reso popolare i divani" e spunta Freud. Come si fa a non amarli.

  • 22.27

    Recap delle esibizioni in gara stasera. Io voto Svezia e Israele, ve lo dico.

  • 22.24

    Conchita Wurst invita tutti a votare: "il loro destino è nelle vostre mani!" Solo dieci paesi passeranno alla finale del 23 Maggio. Aperte le votazioni!

  • 22.20

    Monika Kuszyńska è la rappresentante della Polonia e canta In The Name Of Love. È sulla sedia a rotelle. La canzone è discretamente meh, in sostanza noiosa.

  • 22.16

    Turno della Slovenia: Here For You è il brano di Maraaya (Carey?). Lei esteticamente somiglia a Lara Fabian, mentre il brano sembra "la sigla di un cartone giapponese" (cit. l'esperto musicale). Ammetterete che l'effetto è straniante un bel po' se sommato alla faccia di Lara Fabian.

  • 22.13

    Cipro schiera John Karayiannis con il brano One Thing I Should Have Done. Un brano che pare scappato da un outtake dei Take That primi anni Novanta.

  • 22.09

    Tocca alla Svizzera con Melanie René. Il suo pezzo si chiama Time to shine. Nulla aggiunge, nulla toglie. Effetto scenografico a parte.

  • 22.05

    Måns Zelmerlöw della Svezia porta Heroes. Suggestiva la sua esibizione, accompagnata da effetti visivi stupendi. Mi sono innamorata anche di lui. Mi date un biglietto per la Scandinavia? E il pezzo, oltretutto, spacca.

  • 22.02

    Conchita con Mørlend e Debrah della Norvegia, che le chiede un bacio su una guancia e Conchita commenta "è la prima volta che bacio una donna". (Ciao Mørlend, vieni a rapirmi?)

  • 21.58

    Unbroken di Maria Olafs per l'Islanda. Giovanissima e vera fatina dei ghiacci la ragazza, a piedi nudi sul palco (ma è vizio quest'anno?). La canzone è un bel poppettino leggero che per certi versi ricorda la canzone di Emmelie De Forest, la vincitrice del 2013 per la Danimarca.

  • 21.55

    Azerbaijan con Elnur Huseynov che canta Hour of the wolf. Gli azeri sono sempre molto presenti e potenti all'Eurovision e lo riconfermano: con una scenografia da lupi e un pezzo che in alcuni punti ricorda qualcosa dei Queen (Who wants to live forever), sfoderano un'altra chicca davvero forte.

  • 21.51

    Voce sottile e altissima per Aminata della Lettonia con Love Injected. Prova a imitare le mosse di Conchita Wurst dell'anno scorso con una base che vuole richiamare Madonna ai tempi di Ray Of Light. Ma siamo lontani anni luce. Lei però ci crede tantissimo. Crediamoci con lei.

  • 21.46

    Turno ad Israele con Golden Boy cantata da Nadav Guedj. Imita Ed Sheeran sotto cura Pharrell Williams/Justin Timberlake. Nel senso che gli piacerebbe assai, ma la voce non è male e il pezzo potrebbe anche meritare un posto in classifica per la tamarrata del ritornello stile arabeggiante. Dal corridoio suggeriscono: "è il Tiziano Ferro israeliano!". Conosco gente che mi taglierà la testa per averlo scritto.

  • 21.42

    Altro duetto in arrivo ed è la Repubblica Ceca con Marta Jandová e Václav Noid Bárta. Quest'anno parecchi duetti. Cantano Hope Never Dies. Ci credono tantissimo. Potrebbe essere un duettone spaccadenti se non facessero una mezza sceneggiata lanciando scarpe in giro.

  • 21.37

    Leonor Andrade porta Ha Um Mar Que Nos Separa per il Portogallo. Sono di parte su questo paese, mi piace da sempre e ci ho pure vissuto... Sentir cantare in portoghese sarebbe molto più bello se la canzone fosse quantomeno decente. Ma non è granché. Dimenticabile anzichenò.

  • 21.34

    Ecco la Norvegia con Mørland e Debrah Scarlett. Il loro brano è A Monster Like Me. Altra ballad intensa, ricca di archi. Mørland ci piace.

  • 21.31

    Ed ecco la regina dell'Eurovision 2014, Conchita Wurst, elegantissima in nero nella Green Woom. Si fa una chiacchierata con Michele e Anita di San Marino, poi con Molly l'irlandese.

  • 21.28

    È il momento di Malta con Amber che canta Warrior. Altra superballad. Date le imprecisioni e le stecche, è indubbiamente dal vivo (mentre il dubbio su SanMarino continua a restare).

  • 21.24

    Montenegro con Knez e la sua Adio. La scelta di cantare in montenegrino potrebbe essere penalizzante. Il brano è così così.

  • 21.20

    San Marino con Anita Simoncini & Michele Perniola che cantano Chain of Lights. A me sembrano palesemente in playback, non mi vorrei sbagliare ma sono intonati con l'autotune.

  • 21.15

    Il secondo Paese è l'Irlanda. Molly Sterling canta Playing With Numbers. Ballatona anche abbastanza incolore.

  • 21.13

    La Lituania con Monika Linkytė e Vaidas Baumila che cantano This Time. Ci scappa anche il bacio tra di loro (ma voci di corridoio sostengono lui non sia etero). Canzone carina, molto Mumford & Sons.

  • 21.02

    Le tre presentatrice, Alice, Arabella e Miriam. Salutano in tre lingue (inglese, francese e tedesco) e ricordano che questa è la 60esima edizione dell'Eurovision in diretta. Tre domande: quali saranno i 10 paesi che passeranno? Chi appassionerà i 45 paesi? E dov'è Conchita?

  • 21.00

    Puntualità svizzera (anzi austriaca) e si comincia: Eurovision 2015 in diretta

  • 20.58

    La bellezza della Wiener Stadthalle piena di gente!

  • 20.53

    Duecentesimo ascolto della sigla dell'Eurovisione. È un loop meraviglioso in attesa che cominci la seconda semifinale ESC 2015.

  • 20.46

    Meno di 15 minuti all'inizio dell'ESC 2015 da Vienna!

eurovision

Eurovision 2015, la seconda semifinale: l'appuntamento con l'ultimo gruppo dei paesi partecipanti all'Eurovision Song Contest di quest'anno è fissato per stasera 21 Maggio 2015, in diretta dalla Wiener Stadthalle di Vienna.

I paesi in gara questa sera verranno votati per andare a raggiungere le nazioni che, dopo la diretta della prima semifinale, sono state ammesse alla finalissima di sabato 23 Maggio, quando si esibiranno tutti assieme alle Big Five -Italia, Francia, Germania, Spagna, Gran Bretagna-, all'Australia ammessa eccezionalmente per quest'anno e al paese ospitante, l'Austria.

Eurovision 2015, diretta seconda semifinale 21 Maggio 2015 | Paesi e canzoni in gara


Nella seconda semifinale dell'Eurovision Song Contest del 21 Maggio 2015 saranno questi i paesi in gara che si sfideranno con le canzoni per un posto in finale:

AZERBAIGIAN, Elnur Huseynov - Hour of the wolf
CIPRO, John Karayiannis - One Thing I Should Have Done
REPUBBLICA CECA, Marta Jandová and Václav Noid Bárta - Hope Never Dies
ISLANDA, Maria Olafs - Unbroken
IRLANDA, Molly Sterling - Playing With Numbers
ISRAELE, Nadav Guedj - Golden Boy
LETTONIA, Aminata - Love Injected
LITUANIA, Monika Linkytė and Vaidas Baumila - This Time
MALTA, Amber - Warrior
MONTENEGRO, Knez - Adio
NORVEGIA, Mørland & Debrah Scarlett - A Monster Like Me
POLONIA, Monika Kuszyńska - In The Name Of Love
PORTOGALLO Leonor Andrade - Ha Um Mar Que Nos Separa
SAN MARINO Anita Simoncini & Michele Perniola - Chain of Lights
SLOVENIA, Maraaya - Here For You
SVEZIA, Måns Zelmerlöw - Heroes
SVIZZERA, Melanie René - Time to shine

Eurovision 2015, diretta seconda semifinale 21 Maggio 2015 | Come vederlo in tv e streaming


La seconda semifinale dell'Eurovision 2015 è trasmessa in diretta dalle 21.00 del del 21 maggio 2015 su Rai4 con il commento di Marco Ardemagni e Filippo Solibello di Radio Rai 2 e lo stesso canale anche sul sito di Rai.tv; in alcune regioni d'Italia è possibile vedere la diretta anche su San Marino TV (canale 73 DTT).

In alternativa c'è lo streaming web sul sito eurovision.tv, senza voci fuori campo in italiano, e la novità assoluta di quest'anno che è la diretta streaming via Youtube sul canale ufficiale dell'Eurovision.

L'appuntamento per chi non potesse seguire la tv è alle 21 in punto con la diretta liveblogging di Blogo: vi aspettiamo per commentare insieme!

Eurovision 2015, diretta seconda semifinale 21 Maggio 2015 | Second Screen


L'Eurovision 2015 è molto attivo per la parte social: su Twitter il profilo è @Eurovision, su Facebook la pagina è Eurovision Song Contest. Gli hashtag ufficiali sono #eurovision e #buildingbridges, il motto di quest'anno, ma nella scorsa semifinale sono diventati trending topic #ESCita per i commenti in italiano e #ESC2015 per i più anglofoni. C'è una discreta scelta per cinguettare come vi piace di più.


  • shares
  • Mail