Russia contro Apple: “L’album gratis degli U2 è propaganda omosessuale!”

Dalla Russia una critica contro la Apple e gli U2 colpevoli di aver fatto propaganda omosessuale con l’album Songs of Innocence. Ecco perché…

Russia VS Apple.

Adesso vi spieghiamo il perché. Il tutto nasce dalla legge russa in vigore che impedisce qualsiasi genere di propaganda a favore dell’omosessualità con rischio di pesanti sanzioni e multe (nei “migliori” dei casi). Non si può parlare di diritti gay per tutelare i più giovani e quindi evitare che siano informati e ascoltino certi argomenti. Anche la stampa è limitata e nemmeno il cinema o la televisione è libera da questo divieto. Proprio per questo assurdo tabù, al centro delle critiche è finito -a distanza di mesi dall’accaduto- l’ultimo album degli U2, Songs of Innocence.

Un membro del Parlamento russo ha infatti richiesto ai pubblici ministeri di determinare e stabilire se la Apple ha violato il divieto della Russia proprio in merito alla “propaganda” gay quando ha distribuito gratuitamente l’ultimo album degli U2 a unmezzo miliardo di utenti di iTunes, l’anno scorso. Secondo Alexander Starovoitov, infatti, la copertina dell’album “Songs of Innocence” mostra due uomini “in un’immagine di rapporti sessuali non tradizionali”.

Peccato che quella foto “scandalosa”, in realtà raffiguri il batterista Larry Mullen Jr. mentre abbraccia, in modo protettivo, suo figlio 18enne. Autore della foto è Glen Luchford.

Via | CbsLocal

I Video di Soundsblog