Amy Winehouse lavora al nuovo disco (e forse farà la modella)

Mentre “Back to black” continua a stra-vendere e ha collezionato praticamente ogni premio e riconoscimento esistente, Amy Winehouse sta già buttando giù idee e materiale per il suo prossimo album di studio. Come ogni artista che scrive e compone le proprie cose, Amy attinge a piene mani dalla vita che conduce per trovare l’ispirazione…il chè

di piero

Mentre “Back to black” continua a stra-vendere e ha collezionato praticamente ogni premio e riconoscimento esistente, Amy Winehouse sta già buttando giù idee e materiale per il suo prossimo album di studio.

Come ogni artista che scrive e compone le proprie cose, Amy attinge a piene mani dalla vita che conduce per trovare l’ispirazione…il chè – vista la storia personale del personaggio- si tradurrà in testi ed atmosfere inevitabilmente dark e sofferenti. A darne notizia è il tabloid inglese The Mirror, che riporta delle sessioni di lavoro della Winehouse con lo storico e fedele produttore Mark Ronson. Sul giornale si legge:

“ Sta esplorando nuovi ed oscuri territori per il disco, che a differenza del già a malapena ottimistico Back To Black in qualche passaggio suonerà addirittura “suicida”.

L’articolo prosegue fornendo maggiori dettagli:

“Il brutto periodo personale, culminato nella separazione forzata dal marito carcerato e in una tremenda infezione alla pelle del viso che la fa sembrare un’appestata, si ripercuoterà sul nuovo album in maniera preponderante. Paradossalmente la depressione acuta le sta fornendo tutta la benzina necessaria a realizzare il disco, che dalle primissime indiscrezioni sembra di ottima fattura. Amy riesce a lavorare e produrre grandi cose quando è sofferente”.

Insomma…come spesso accade dolori e tribolazioni nella vita privata si traducono in grandi slanci e ottimi dischi per gli artisti. Chissà quanto gli importi però, visto che non riescono poi a godersi il successo conquistato.

Concludiamo con una notizia di costume: pare che Roberto Cavalli abbia proposto –incredibile ma vero- ad Amy di diventare la testimonial della sua prossima campagna pubblicitaria. Lo stilista sarebbe stato convinto da Victoria “posh spice” Beckham, che dall’alto della sua competenza (?) nel campo ritiene la Winehouse perfetta per lo stile incarnato dalla maison. L’idea non è poi così stramba a pensarci bene…Amy non sarà bellissima ma ha personalità da vendere. Eppoi seguirebbe le orme dell’amico e collega Pete Doherty, anch’egli recentemente modello per Cavalli.

I Video di Soundsblog